La Pinacoteca di Brera e la “Resistenza Culturale”

“Non posso che guardare il museo chiuso con una particolare emozione. È giustificabile, ma questi sono i luoghi dove le persone vanno anche per consolazione, per darsi forza. Il valore simbolico è basilare, una città deve dimostrarsi pronta a reagire. Ci vuole resistenza, coraggio e coesione sociale.”
James M. Bradburne
Direttore Pinacoteca di Brera e Biblioteca Nazionale Braidense

Un viaggio dentro Brera, la sua architettura, i suoi istituti, le sale e i capolavori della sua collezione permanente.Che magari prima di questi tempi non avremmo avuto la curiosità di ricercare e visitare.
Un viaggio dentro Brera,che potremmo fare direttamente quando questo momento sarà superato. E per ora è il bello di resistere. Non si può andar per musei? Nessun problema: sono i musei virtuali ad arrivare a casa.
Il sito della Pinacoteca è passato dalle duemila visualizzazioni al giorno a 200 mila, e negli ultimi cinque giorni ha raggiunto il record di un milione, un numero che ha obbligato il museo a rivedere la piattaforma presa d’assalto digitale. I visitatori hanno consultato i contenuti speciali creati in queste settimane, esplorato le collezioni e lasciato commenti nella sezione “Brera Ascolta”.

IL VIDEO

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI