“Julianellum 1536” il nuovo Corteo Storico di Vignanello

L’Associazione Culturale Rinascimentale “Giovanni Maria Nanino” – Gruppo Sbandieratori e Musici della città di Vignanello – fondata nel 1969, ha presentato lo scorso 4 agosto , nella Sala Consiliare del Comune di Vignanello, messa gentilmente a disposizione dal Sindaco Vincenzo Grasselli, il progetto “Julianellum 1536” per il nuovo Corteo Storico di Vignanello, incentrato sulla nascita della Contea ereditaria che durerà per ben 280 anni.

La decisione dell’Associazione di ricostruire con il corteo il momento della presa di possesso del feudo da parte di Ortensia Farnese di Latera, figlia di Beatrice Farnese e di Alberto Baglioni, Signore di Castellottieri, Sipicciano e Graffignano, di antica famiglia umbra, e del marito Sforza Marescotti, discendente di una delle più antiche famiglie bolognesi, generale di Carlo V e di Paolo III, assume nel 2016 un valore maggiormente simbolico se si tiene conto che quest’anno ricorre il 480° anniversario della sua creazione da parte di Papa Paolo III Farnese con Breve del 4 Febbraio 1536.

Durante l’incontro, hanno preso la parola Maurizio Grattarola, studioso di storia locale, che ha illustrato le fasi della nascita del feudo e della Contea di Vignanello, ed Elisabetta Gnignera, studiosa ed esperta di storia del costume, che ha illustrato la genesi dei nuovi, splendidi costumi, realizzati da abili artigiane locali.

Il progetto, in fieri, prevede – nei prossimi anni – l’adeguamento dei costumi di tutto il Corteo storico, inclusi sbandieratori e musici, alla temperie degli anni ’30 del Cinquecento.

Con il progetto, Vignanello e l’ Associazione Culturale Rinascimentale “Giovanni Maria Nanino” si prefiggono di offrire, nel tempo, una ricostruzione puntuale di una pagina di storia locale del XVI secolo che pochi conoscono, ma che presenta il fascino di una grande storia del Cinquecento.

L’appuntamento per il prossimo 10 di Agosto durante la “Festa del Vino” edizione 2016.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI