#IORESTOACASA… I consigli nutrizionali per la quarantena della nutrizionista

di Gemma Moscioni*

L’isolamento forzato ci costringe a casa in momenti della giornata in cui normalmente siamo fuori per lavoro. Le nostre abitudini alimentari sono cambiate e stanno cambiando e alcuni di noi hanno molto più tempo da dedicare alla cucina.

Come fare per continuare a coltivare la nostra salute e non incorrere in un aumento di peso?

Di seguito vi riporto alcuni consigli nutrizionali strategici da adottare in questo periodo.

Per prima cosa, è necessario stabilire degli orari: per la sveglia, i pasti, l’esercizio fisico e il sonno. Una buona routine contrasta stress, insonnia e fame nervosa, e fa riscoprire il gusto del cambiamento delle nostre abitudini alimentari.

Iniziamo con la colazione, troppo spesso sottovalutata ma di estrema importanza: sfruttiamo il tempo a nostra disposizione per concentrarci anche su questo primo pasto della giornata. Apparecchiamo la tavola con prodotti di tipo integrale (fette biscottate, biscotti, ciambellone fatto in casa), aggiungiamo la frutta e una bevanda a nostro piacimento. Si possono sperimentare anche nuove ricette, come pancake o fare una colazione diversa dal solito (colazione salata). È importante che la colazione contenga frutta, cereali integrali e una quota di proteine.

Passiamo al pranzo: vi consiglio di riscoprire questo momento, di solito sempre troppo frugale, progettando un pasto bilanciato e completo, sperimentando nuovi alimenti ed abbinamenti che normalmente non si ha il tempo di preparare. Cercate di utilizzare nuove spezie, riducendo così il quantitativo di sale, riscoprite il buon sapore dei cereali integrali e dedicatevi ai legumi secchi da porre in ammollo (poveri di zuccheri e additivi a differenza dei legumi pronti).

Potendosi dedicare con cura al pranzo, si può organizzare anche una cena meno abbondante del solito e in un orario anticipato, lontano dal sonno.

Non dimenticate mai gli spuntini di metà giornata: consumate uno yogurt magro, arricchendolo con frutta secca o frutta fresca, ottimi alleati per la nostra salute.

In questo periodo anche le modalità della spesa sono cambiate, è diventato infatti un momento delicato che bisogna sapere ben organizzare.

Il consiglio è quello di stilare una lista degli alimenti da comprare, non dimenticandosi mai di frutta e verdura, fresca e di stagione, in una quantità tale che basti fino alla spesa successiva, optando anche per una parte di verdura congelata.

Nella nostra lista inseriamo anche pesce, carne magra e legumi, da alternare durante la settimana, prediligendo il consumo di pesce fino a 3 volte alla settimana e di legumi. Non dimenticatevi delle uova, con cui si può cucinare anche un buon dolce.

E i cereali (pane, pasta, riso, farro, orzo…)? Meglio integrali e in quantità contenuta.

Evitiamo di inserire nella lista piatti pronti, una buona alimentazione dipende soprattutto dalla qualità dei cibi che mangiamo, piuttosto che dalla quantità. Privilegiamo quindi alimenti genuini e freschi.

E poi attenzione agli snack zuccherati o ricchi di grassi: se si trovano nella dispensa sarà difficile non mangiarli, soprattutto nei momenti di noia o di sconforto.

Un ultimo consiglio: fate attività fisica tutti i giorni, questo deve essere un appuntamento con voi stessi da non saltare. Cercate dei video online che siano anche divertenti. Per esempio, i meno allenati possono optare per una lezione di pilates, i più allenati invece per una sezione di Tabata. Ci sono migliaia di video dimostrativi!!

Seguendo questi piccoli consigli si può affrontare l’isolamento momentaneo in modo salutare e sfruttare questo momento particolare per raggiungere degli obiettivi!

 

  *La Dottoressa Gemma Moscioni, Biologa Nutrizionista, si è laureata in Biologia cellulare e molecolare presso l’Università degli Studi della Tuscia (110 cum laude), successivamente perfezionata con Master Universitario di II livello in: “Nutrizione personalizzata, basi molecolari e genetiche”, presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Roma Tor Vergata (110 cum laude). Ha sviluppato competenze riguardanti la Nutrizione personalizzata e la Nutrigenetica, focalizzandosi sul ruolo che gli alimenti hanno nell’espressione genica dell’individuo.
Attualmente lavora come Biologa Nutrizionista a Viterbo e provincia e affianca alla libera professione l’insegnamento dell’educazione alimentare.

Contatti Nutrizionista Biologa Gemma Moscioni:
 Viterbo, Centro Medico Santa Rosa
 Tarquinia, Rep Medica
 Ronciglione, studio medico
 Civitavecchia, Poliambulatorio Corpo libero

Pagina Fb: Dott.ssa Gemma Moscioni – Biologa Nutrizionista
Email: bionutrizione.moscioni@gmail.com

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI