In principio era la Rosa,nel paesaggio e nei giardini la Rosa Canina: con Sofia Varoli Piazza,

Dopo le emozioni suscitate dall’appassionato intervento su Maria Callas curato dal soprano Maria Morena Lepri, il salotto di UNI Cosmesi apre le porte a Sofia Varoli Piazza, Architetto dei Giardini e del Paesaggio, docente preso l’Università della Tuscia, membro del Comitato Scientifico Associazione Parchi e Giardini d’Italia .

Il suo intervento – dal titolo In principio era la Rosa… nel paesaggio e nei giardini – si concentrerà sulla descrizione della Rosa Canina, antenata delle rose coltivate, assai diffusa in Italia dove cresce spontaneamente sul limitare dei boschi e tra le siepi. Se ne metteranno in evidenza anche le virtù terapeutiche, oltre alle meno note proprietà cosmetiche. La studiosa è conosciuta nel territorio viterbese non solo per la sua innegabile competenza in materia, ma anche per la particolare sensibilità e delicatezza con le quali, da anni, si dedica allo studio di diverse specie botaniche. Con il passare del tempo, ha collezionato un cospicuo numero di pubblicazioni scientifiche a riguardo, fra cui fanno capolino alcuni volumi concernenti i giardini e il paesaggio della Tuscia viterbese.

Fino al 31 maggio, all’interno dello Spazio UNI, è possibile visitare la mostra di Veronica Hadjiphani Lorenzetti dal titolo “Tesori nascosti in un Roseto: i Cinorrodi dalla Cosmesi alla Salute”. (ingresso libero)

L’appuntamento con Sofia Varoli Piazza è fissato per sabato 26 maggio alle ore 18:00 presso lo Spazio UNI di via Macel Gattesco (piazza delle Erbe). L’ingresso è libero.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI