Il vizio della speranza, un film potente e uno sguardo d’autore,nelle sale della Tuscia

Al Tokyo Film Festival, ha vinto il premo per la migliore regia e la migliore attrice (Pina Turco), mentre alla Festa del cinema di Roma il premio del pubblico. In un mondo con più ombre che luci il regista Edoardo De Angelis pianta come un fiore la speranza, la prospettiva dell’umanità. Siamo di fronte a un film drammatico, che racconta con sguardo attento e sensibile un mondo completamente ai margini, abbandonato da qualunque parvenza di Stato e regolato da leggi tutte interne, fatte di sopraffazione, violenza e degrado. È in questo contesto, a Castel Volturno, che la speranza rappresenta un vizio, come suggerito dal titolo. E la speranza riguarda la voglia di fuga e la maternità.
Il cast:Pina Turco, Massimiliano Rossi, Marina Confalone, Cristina Donadio, Odette Gomis
Le musiche del ‘Vizio della speranza’ non passano inosservate. Le ha composte il napoletano Enzo Avitabile, sassofonista, compositore e cantautore.

Al Cine Tuscia Village
Al Cinema Etrusco

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI