Il Teatro di Carta porta in scena la fiaba Il Re Nudo

re nudo

La compagnia dei ragazzi del Teatro di Carta di Viterbo, martedì 10 febbraio alle 16,00 presso il Cinema Teatro Trento, porterà in scena “Il Re Nudo”, una commedia liberamente tratta dal testo dello scrittore russo Evgenij Schwarz e dalle fiabe di Hans Christian Andersen.

 L’opera di Schwarz è ambientata nell’Europa degli anni Trenta delle dittature e racconta l’improbabile storia d’amore tra un giovane guardiano di porci e una principessa. L’intreccio si svolge in un contesto politico-dinastico: la principessa, proprio a causa di questo amore impossibile, è promessa in sposa a suo cugino, un imperatore despota, vanitoso e poco intelligente. Sarà un bambino, con la spontanea naturalezza e innocenza dei suoi cinque anni, a sconfiggere la stupidità dell’imperatore e a far trionfare la verità e l’amore.

“Le favole a volte non sono diverse dalla realtà e hanno il vantaggio di raccontare verità dure in modo leggero ai più piccoli – afferma Elda Martinelli – perché crescano con le idee chiare sulle molte difficoltà che la vita offre e indicando la strada migliore per affrontarle. La vicenda del Re nudo vuole ricordarci quali sono le cose veramente “di valore” che dimentichiamo molto spesso”. 

Elda Martinelli da 20 anni è responsabile dell’Associazione Culturale Teatro di Carta. L’Associazione promuove attività teatrali per bambini e ragazzi accostando diverse discipline artistiche come musica, scrittura, danza, arti figurative e cinema. L’Associazione promuove anche laboratori che offrono l’opportunità di conoscere e giocare con le tecniche e i soggetti del teatro unendo la sfera teatrale a quella creativa.

I ragazzi del Teatro di Carta protagonisti dello spettacolo “Il Re Nudo” sono: Ludovico Bonucci, Emanuele Barbini, Gloria De Santis, Giovanni Canta, Lorenzo Baruzzi, Leonardo Bonucci, Ileana Gravila, Martina Simonetti, Davide Falappa, Mattia Centofanti, Daniele Sisti, Mattia Sgherzi, Riccardo Merlani, Emanuele Pontillo, Giovanni Ianigro, Laura Bellachioma, Niccolò Forese, Andrea Foti, Elena Pierini, Matilde Pisicchio, Elena Pisicchio, Chiara Calista.

Il progetto scenico è di Laura Passeri, creato con le idee e i bozzetti dei ragazzi, i movimenti coreografici sono di Alice Passeri, la regia è di Arcangelo Corinti, Ramona Giraldi e Elda Martinelli.

Martedì 10 febbraio alle 16 al Cinema Teatro Trento in Piazza del Santuario 1 a Viterbo.

LA LOCANDINA

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI