Il documentario su Papa Francesco alla Festa del Cinema

La settima giornata il 21 ottobre di Festa di Roma è stata quella dedicata a Francesco: alle ore 16 la Sala Petrassi ha ospitato l’anteprima mondiale di del film di Evgeny Afineevsky. Uno sguardo sulle sfide più urgenti del XXI secolo, che pone domande profonde sulla condizione umana, immergendosi nei grandi problemi del nostro tempo. Papa Francesco mostra, con umiltà, saggezza e generosità, toccanti esempi delle sue lezioni di vita, mentre lavora per aiutarci a capire quale sarà il ruolo di ciascuno di noi nella costruzione di un futuro migliore.“
Francesco di Evgeny Afineevsky riceverà il Premio “Kinéo Movie for Humanity Award”, il 22 ottobre, nei Giardini Vaticani.Non un film biografico sul Pontefice, ma uno sguardo ampio sulle sfide più urgenti del XXI secolo, diretto dal regista americano Evgeny Afineevsky.
Il docufilm su Papa Francesco è tra gli eventi speciali di questa quindicesima edizione della kermesse – pone domande profonde sulla condizione umana, immergendosi con compassione nei grandi problemi del nostro tempo. Papa Francesco mostra, con umiltà, saggezza e generosità, toccanti esempi delle sue lezioni di vita, mentre lavora per aiutarci a capire quale sarà il ruolo di ciascuno di noi nella costruzione di un futuro migliore.
“Mi interessava l’unità, il dialogo interreligioso, l’abuso sociale e tutte queste cose, all’inizio del 2018, sono state messe insieme quando ho iniziato a seguire Papa Francesco – ha raccontato Evgeny Afineevsky – ho cercato di seguire i suoi passi, di andare alla ricerca di quelle persone a cui lui aveva toccato il cuore”.
La Festa del Cinema si concluderà domenica 25 ottobre.

La prima di “Francesco” negli Stati Uniti è prevista per il 25 ottobre al Savannah Film Festival, il film è prodotto in parte con la Ucla School of Theater, Film and Television. Il regista Evgeny Afineevsky che ha realizzato il docufilm è stato candidato agli Oscar e agli Emmy nel 2016 con “Winter on Fire” e nel 2018 ha ricevuto 3 nomination agli Emmy per “Cries from Syria”.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI