Il concertista Sandro De Palma superstar a Viterbo

Domenica 28 ottobre, nella Chiesa di San Silvestro (piazza del Gesù) si è tenuto il concerto, con il maestro Sandro De Palma, solista acclamato e direttore artistico del festival, impegnato in un sublime recital pianistico che ha riscosso ben cinque minuti di applausi. Il Maestro, dopo aver fatto ascoltare il suo programma con le Variazioni in fa minore di Franz Joseph Haydn; Variazioni op.34 di Ludwig van Beethoven; Sonata op 25 n.5 di Muzio Clementi e la Sonata op.27 n.2 (Chiaro di luna) di Beethoven, legate insieme da un’interpretazione raffinata e intensa, ha ringraziato il numeroso pubblico plaudente con un bis, facendo ascoltare una Sonata di Cimarosa.
Tra i presenti, un ospite d’eccezione, il musicologo e scrittore napoletano Paolo Isotta che ha curato per lunghi anni una rubrica di musica sul Corriere della Sera ed ora collabora con Il Fatto quotidiano . Il critico, al termine dell’esecuzione, si è complimentato per l’eccelso concerto con il maestro De Palma: “Un artista che conserva tutte le qualità che aveva da ragazzo perfezionate con l’approfondimento, col gusto, con la ricerca. Una tecnica che è fresca come anni fa, e c’è qualcosa ancora in più. Beethoven oggi non si sente quasi più fatto bene, tu con la tua interpretazione, ci sei riuscito”.
Dello stesso parere è il maestro Matteo Biscetti, critico musicale viterbese che segue con interesse il festival: “Il filo rosso – di cui ha parlato Sandro De Palma come collante dei brani di questo interessante programma e di cui ha lasciato l’immaginazione al pubblico – non poteva che essere svelato attraverso un’indiscutibile esecuzione degna dei migliori applausi.
www.sandrodepalma.it www.associazioneclementi.org

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI