FdI, Rotelli, Allegrini e Monti i candidati viterbesi

Riceviamo e pubblichiamo:

Fratelli d’Italia schiera nomi autorevoli del Viterbese per rappresentare il partito nella prossima tornata elettorale del 4 marzo.
“I candidati” infatti – come spiega il portavoce regionale di Fdi del Lazio Marco Marsilio, “rappresentano un forte radicamento territoriale, tradizionale della destra romana e laziale, con ottimi amministratori e dirigenti locali che seguono ai leader nazionali del movimento. Insieme ai quadri politici, esponenti del mondo del terzo settore, della sicurezza e del sindacato completano l’offerta di Fratelli d’Italia”.
Per la Camera candidatura coesa di tutto il centrodestra sulla figura di Mauro Rotelli, ai vertici del partito da lungo tempo e già assessore nel capoluogo della Tuscia.
Insieme a lui, altri due esponenti di spicco della politica viterbese: Giampiero Monti, al terzo posto nel collegio proporzionale della Camera, Lazio 2 nord (Viterbo, Rieti, Civitavecchia) e, nella lista proporzionale del Senato Lazio 2, Laura Allegrini già senatrice e consigliera regionale.
Monti, medaglia d’argento al valor militare (ottenuta in Somalia a seguito del conflitto a fuoco al Check Point Pasta) è un punto di riferimento importante del mondo in divisa che “intendo rappresentare con la mia candidatura – dichiara – motivata proprio dal riconoscimento in alcuni valori cardine del partito come il “dono” della Patria e la vicinanza verso il prossimo.
Il mio obiettivo è quello di rivalutare la considerazione verso le forze dell’ordine e le forze armate in generale che ci permettono di vivere in democrazia. Inoltre intendo sostenere tutte le associazioni combattentistiche, molte delle quali, attualmente, non hanno nemmeno una sede. Occorre ripristinare il loro ruolo all’interno della società e soprattutto la loro considerazione anche a livello istituzionale.”
Laura Allegrini invece intende con la sua candidatura: “restituire unità e coesione in un periodo in cui tutti tendono a dividersi.
La destra viterbese ha sempre avuto un ruolo protagonista che può essere riconquistato grazie, appunto, ad una ritrovata comunione d’intenti.
Per me candidarmi è un po’ come ritornare a casa ed iniziare un progetto di aggregazione per il quale metterò a disposizione la mia decennale esperienza politica.”

Fratelli d’Italia – Viterbo

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI