Fabrica Festival: cartellone di musica e teatro al Palarte

TANGO

Al via la XII edizione del Fabrica Festival promosso dall’Assessorato della Cultura del Turismo e dello Spettacolo del Comune di Fabrica di Roma. Dal 18 gennaio al 29 marzo 2015 numerosi appuntamenti alterneranno musica e teatro al Teatro Tenda “Palarte”.

Si parte domenica 18 gennaio alle 17.30 con il grande tango argentino che sarà portato in scena dalla Compagnia di Tango Argentino “Abrazo de Tango”. Domenica 25 gennaio alle 17.30 sarà la volta di “Le Romane”, piccola formazione acustica tutta al femminile che farà cantare e divertire il pubblico con storie, aneddoti e canzoni romane. Dopo il tango argentino, domenica 1 febbraio sarà la volta della musica popolare brasiliana con Mariangela Morais e Notadez, mentre domenica 8 febbraio alle 17.30 la compagnia “De vez en cuando flamenco” porterà in scena uno spettacolo sullo stile musicale della cultura e della tradizione musicale spagnola, il flamenco. Domenica 22 febbraio alle 16 spazio ai più piccoli con Junior Talent Lab 2015, selezione regionale per il gran finale con un unico concerto nazionale per giovani talenti.

Ma non solo la musica fa parte del programma del Fabrica Festival 2015. Per tutte le domeniche di marzo appuntamento con “Il Teatro di Eduardo…e non solo”. Domenica 1 marzo alle 17.30 la compagnia teatrale i Marrucini di Chieti porterà sul palco “Questi fantasmi” di Eduardo De Filippo. Domenica 8 marzo alle 17.30 sarà la volta di “Nemici come prima” di Gianni Clementi con la Nuova Compagnia di Prosa di Trieste. Domenica 15 marzo alle 17.30 Eduardo De Filippo torna protagonista al Palarte con “Le bugie con le gambe lunghe” della Compagnia Teatrale Instabile di Bellizzi.  Domenica 22 marzo alle 17.30 sarà la volta della Compagnia Qaos di Forlì con “Il sonno dei giusti” di Davide Linari. A chiudere la rassegna domenica 29 marzo alle 17.30 sarà di nuovo Eduardo De Filippo con la commedia “La fortuna con la effe maiuscola” portata in scena dalla Compagnia Teatrale Masaniello di Torino

LA LOCANDINA

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI