Emergia, Lombardi: “Istituito Ape Lazio, archivio online certificazione immobili”

La Regione Lazio ha approvato con la delibera dell’Assessorato alla Transizione Ecologica e Trasformazione Digitale il regolamento per l’attuazione di APE Lazio, il sistema informativo attraverso il quale la Regione gestisce il sistema di certificazione energetica e che comprende il catasto degli Attestati di Prestazione Energetica (APE).

Le funzionalità base del sistema sono: il Registro dei Certificatori, l’Anagrafe degli Edifici, l’Integrazione con il Sistema Informativo sugli Attestati di Prestazione Energetica (SIAPE) e le altre basi di dati regionali.

“Con questo provvedimento istituiamo un grande archivio online degli Attestati di Prestazione Energetica del Lazio in modo da fornire a cittadini, certificatori, notai ed altri operatori del settore una mappatura del livello di efficienza energetica degli edifici del Lazio il cui valore economico sul mercato aumenta quanto più è alta la sua classe energetica. In sintesi, meno emissioni produce un immobile in vendita o in affitto, maggiore sarà il guadagno che il proprietario potrà trarne. – dichiara Roberta Lombardi, assessora regionale alla Transizione Ecologica e Trasformazione Digitale – Il Portale Ape Lazio è anche uno strumento prezioso per chi ad esempio, approfittando dell’incentivo nazionale Super Bonus, deve ristrutturare la propria casa e ha bisogno di sapere da quale classe energetica parte per poterla migliorare con adeguati interventi di efficientamento energetico. Con questa delibera andiamo quindi a concludere l’iter di attuazione della normativa nazionale (decreto del Ministro dello Sviluppo economico, 26 giugno 2009 – Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici), volta a promuovere e incentivare il risparmio energetico, fondamentale per l’abbattimento delle emissioni inquinanti”.

L’accesso al sistema informativo APE Lazio avviene attraverso una sezione del sito istituzionale della Regione, al link https://www.apelazio.enea.it/ esclusivamente attraverso le credenziali SPID in attuazione del “Decreto Semplificazioni”.

Le ispezioni delle opere o degli edifici, volte a verificare la veridicità degli attestati di prestazione energetica, sono effettuate dall’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale del Lazio (ARPA), su un campione pari ad almeno il 2% degli attestati presentati e assicurando comunque il controllo di almeno il 10% degli attestati concernenti gli edifici di nuova costruzione.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI