È svanito il sogno: Viterbese sconfitta 2-0 dal Sudtirol

Cristiano Politini

Oggi o mai più: una sfida da vincere per continuare nel sogno Serie B per la Viterbese contro il Sudtirol. Nella sfida del Rocchi i gialloblù aveva mostrato bel gioco dominando e concludendo il primo tempo sul risultato di 1-0. Nella ripresa, però, la squadra altoatesina aveva preso il sopravvento segnando due gol nei primi venti minuti di gioco. La Viterbese aveva poi reagito trovando il gol del pareggio. Nella sfida di ritorno allo stadio Druso i leoni gialloblù sono chiamati all’impresa per continuare il cammino nei playoff.

La gara parte con la Viterbese che prova subito a rendersi pericolosa su corner, ma è il Sudtirol ad andare in ripartenza e a sfiorare il gol dell’1-0 con il solito Costantino, incubo della retroguardia gialloblù. La partita è viva con la Viterbese che prova la manovra sulle fasce per servire Jefferson, mentre il Sudtirol prova a guadagnare campo in contropiede.
Al 10’ ancora brivido per la retroguardia gialloblù, questa volta da corner con l’incornata di Sgarbi finita di poco a lato di Iannarilli. Il Sudtirol nei primi minuti ha sfruttato le incertezze della Viterbese, apparsa un po’ in panne in fase di impostazione di manovra e che ha difeso con fatica le occasioni degli altoatesini. Al 15’ minuto opportunità incredibile per i biancorossi vanificata, però, dal fuorigioco: fraseggio tra Gyasi e Costantino, viziato da un tocco di mano di Rinaldi con l’arbitro che fischia l’offside sulla grande parata di Iannarilli.
Il Sudtirol preme e la Viterbese sembra bloccata da un approccio di gara troppo remissivo sia in fase di possesso sia in fase difensiva. Infatti, al 33’ nuova occasione per il vantaggio biancorosso: penetrazione di Gyasi che salta i centrali gialloblù e chiusura del solito Iannarilli.
Gli ospiti non sembrano svegliarsi e al 34’ il Sudtirol ci riprova con Frascatore: girata dal limite dell’area deviata ancora dal estremo difensore gialloblù in corner.
La Viterbese, nonostante l’incessante possesso palla dei padroni di casa, trova l’occasione più pericolosa della partita al 38’ con Jefferson che colpisce il palo dopo la sponda di Calderini. I ritmi iniziano a farsi ancora più concitati con la Viterbese che ritorna in partita spinta dal ritrovato entusiasmo dopo il palo colpito. Dopo quattro minuti di recupero e un finale in crescendo per i gialloblù le squadre sono tornate negli spogliatoi sul punteggio di 0-0.

La gara riparte e prende una brutta piega per i gialloblù: al 48’ corner dalla destra e gol su colpo di testa del solito Costantino. Per la Viterbese si fa dura, sono due i gol necessari per passare il turno. Al minuto 52’, però, è ancora il Sudtirol ad andare vicino al gol del 2-0 con Costantino che calcia con il piattone sul cross di Tait, ma l’attaccante altoatesino trova il grande riflesso di Iannarilli. L’estremo difensore gialloblù tiene a galla i suoi e due minuti dopo gli uomini di Sottili sfiorano il pareggio col neo entrato Vandeputte con un calcio di punizione dal limite neutralizzato da Offredi.
Il gol subito ha dato la scossa alla Viterbese che prova ad attaccare con pericolosità e con frequenza, mentre il Sudtirol si difende e cerca di respingere l’assalto degli ospiti. Al 61’, però, ancora occasione per Costantino che con un filtrante si ritrova a tu per tu con Iannarilli, ma l’estremo difensore gialloblù è attento e, ancora una volta, mura il tiro del centravanti altoatesino. Tre minuti dopo grandissima palla gol per la Viterbese: Calderini crossa basso e a rimorchio è Mosti a calciare, ma Offredi nega il gol dell’1-1 ai gialloblù.
La Viterbese soffre ma non molla anche grazie al suo numero uno che al 74’ salva per due volte il risultato, prima sul tiro di Smith poi sulla ribattuta ravvicinata di Costantino.
Gli uomini di Sottili ci provano fino alla fine: prima all’88’ con Vandeputte, poi con la conclusione al 90’ di Baldassin. Durante l’assalto ospite il Sudtirol al 96’ trova in contropiede il gol del 2-0 messo a segno da Candellone.

Finisce con una sconfitta per 2-0 il cammino nei playoff della Viterbese che esce a testa alta dallo stadio Druso di Bolzano, consapevole di aver disputato una stagione positiva sia in campionato sia nei playoff.

Viterbese (4-3-1-2): Iannarilli, Celiento, Rinaldi, Sini, De Vito (dal 55’ Vandeputte), Baldassin, Di Paolantonio, Cenciarelli (dal 58’ Peverelli), Mosti (dal 70’ De Sousa), Jefferson, Calderini.
A disp: Micheli, Pini, De Sousa, Mendez, Zenuni, Sanè, Pandolfi, Atanasov, Peverelli, Benedetti, Bismark, Vandeputte.
Allenatore: Stefano Sottili

Sudtirol (3-5-2): Offredi, Sgarbi, Vinetot, Erlic, Tait (dal 81’ Oneto), Tonye, Berardocco, Fink, Frascatore (dal 65’ Smith), Gyasi (dal 45’ Candellone), Costantino (dal 86’ Heatley).
A disp: D’Egidio, Bertoni, Cia, Smith, Zanchi, Baldan, Boccalari, Oneto, Gatto, Heatley, Berardi, Candellone.
Allenatore: Paolo Zanetti

Note
Arbitro: Vincenzo Valiante della sezione di Salerno
Corner: dieci a otto in favore del Sudtirol
Ammoniti: 27’ Gyasi (S), 42’ Vinetot (S), 86’ Costantino (S), 86’ Rinaldi (V)
Recupero: 4’ p.t. 6’ s.t.

Reti: 48’ Costantino, 96’ Candellone

La foto è di Massimiliano Gallotti

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI