Dallo sport campioni solidali con Svita e Ricicla

tappi

Forse è il colore che caratterizza la sua natura, ma questo esempio di progetto eco-solidale viene da una cittadina dell’Alta Umbria Umbertide, dove gli atleti della squadra juniores dell’A.C.D. Montone, insieme al mister  al dirigente e al preparatore atletico , si sono adoperati per finalizzare l‘avvio al riciclo della raccolta fatta negli ultimi quattro mesi nell’ambito del progetto “Svita & ricicla”, un’articolazione dell’associazione sportiva e di volontariato”, i cui proventi vengono interamente destinati ad associazioni di supporto ai disabili o ai disabili stessi. In meno di un’ora un nutrito gruppo di calciatori tra i 18 e i 20 anni ha contribuito a caricare un autotreno con 10 big bag (contenitori in iuta sintetica di grandi dimensioni) all’interno dei quali sono stati riversati 2.180 kg di tappi di plastica, dando dimostrazione di essere dei campioni non solo in campo ma anche di solidarietà. Il progetto “Svita e ricicla” è partito sei anni fa ad Umbertide, in concomitanza con il via alla raccolta differenziata porta a porta, al fine di sensibilizzare la popolazione, più giovane, al rispetto ecologico, ed in poco tempo si è diffuso in tutta la regione. I contenitori di “Svita e ricicla” sono presenti presso le scuole, l’ospedale e gli uffici pubblici di Umbertide e consentono di differenziare i tappi di bottiglie e flaconi marchiati con i simboli Pp (Polipropilene), Pe (Polietilene) e Pe/hd (Polietilene high density, segno di riciclabilità. In sei anni sono state raccolte oltre 40 tonnellate di tappi e questo ha permesso di aiutare molte associazioni locali. Il ricavato del 2014 sarà devoluto all’Aido  associazione impegnata nel sensibilizzare la popolazione alla donazione degli organi.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI