Coronavirus,app di tracciamento entro il 15 aprile il piano europeo

Tutti gli Stati membri sono chiamati entro il 15 aprile ad allineare le app nazionali che serviranno a tracciare la diffusione del contagio e guidare le strategie per la graduale uscita dalla quarantena.Tutte le app devono “limitare rigorosamente il trattamento dei dati personali ai fini della lotta contro il Covid-19 e garantire che non vengano utilizzati per altri scopi, di ordine pubblico o commerciale”, scrive l’esecutivo comunitario, che mette anche in guardia da possibili implicazioni relative alla stigmatizzazione di gruppi sociali.In cima alle linee rosse della Commissione Ue c’è il rispetto della privacy e dei diritti fondamentali.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI