I cammini del Lago di Vico tra la fioritura della ginestra

Un’escursione che da sfoggio a tutti i colori della natura che si prepara all’arrivo dell’estate.
Sabato 27 maggio dalle ore 9:30 alle ore 17:00,passeggiata al Lago di Vico – Ronciglione

Secondo la leggenda, il Lago di Vico ebbe origine dalla clava che Ercole infisse nel terreno per sfidare gli abitanti del luogo; nessuno riuscì a rimuoverla. Quando lo fece Ercole, sgorgò un fiume d’acqua che andò a riempire la valle formando così il lago. L’invaso è in realtà la testimonianza di una lunga attività del vulcano Vicano che modellò tutto il territorio circostante fino al Tevere. L’esplosione del cono principale e il suo sprofondamento diedero origine ad una caldera relativamente estesa al cui interno emerse un piccolo cono lavico, l’attuale Monte Venere.

L’associazione 33trek organizza per sabato 27 maggio un’escursione per esplorare i colori che regalano i monti Cimini, dove domina il giallo sfavillante della fioritura della ginestra.
Si potrà abbracciare uno dei faggi secolari della faggeta depressa del Monte Venere, così detta perché la quota è ben al di sotto del suo limite altitudinale inferiore nell’Appennino. E con un pò di fortuna si potrà scorgere la fauna lacustre da un osservatorio di avvistamento della Riserva del Lago di Vico, tra cui lo Svasso Maggiore che ne è il simbolo.

Il trekking sarà un bel giro ad anello, durante il quale verranno percorsi i sentieri più panoramici di tutta la Riserva; circa 15 km. e 500 mt. di dislivello.
L’escursione è di media difficoltà.
Referente tecnico: Laura Rubini
Guida Ambientale Escursionistica AIGAE LA382

Costo 10 euro, pranzo al sacco.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA entro venerdì 26 maggio ore 20.00 aol numero: 328 5740217.

Al momento della prenotazione saranno dornite indicazioni circa il luogo di appuntamento

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI