Escursione alle Grotte monastiche di S. Leonardo a Vallerano

Camminare godendo il lento scorrere dell’arte e della natura. E’questo il valore dell’escursione tra i freschi sentieri del bosco di Monte Festo. L’escursione prevede la visita alle Grotte monastiche di S. Leonardo , dove nel XII secolo vivevano i monaci benedettini.
Fino a protrarsi nella Notte delle candele (100.000 illuminanti il borgo medievale), con 6 spettacoli di musica dal vivo di genere diverso, distribuiti nelle varie piazzette del centro storico di Vallerano.
Ingresso 5 euro.
Lazio/Vallerano – Lunghezza: 13 Km – Dislivello: 300 mt – Difficoltà: T – Durata: – Interesse: naturalistico, archeologico, spirituale, gastronomico, musicale.
Pranzo al sacco.
Info, prenotazioni e gestione posti auto da Roma: 3394950485
Appuntamento ore 10,30 Vallerano – Bar Pinuntzi e Licheni via del Ruscello, 8 www.tusciaexplorer.org

Le Grotte di San Leonardo. Un insediamento monastico in forma rupestre situato su un poggio collocato tra il Rio di San Leonardo e il Rio della Stufa, dove si erge una prominenza tufacea in cui è scavato un abitato molto articolato a vari livelli, con ambienti cui si accede attraverso scale dall’alto e dal basso attraverso aperture, con cavità semicircolari o a bocca quadrata, forse un pozzo. In una parete è scavata una tomba a fossa, di forma ovale. Vi sono i resti di una “Chiesa monoaulata, con tre pareti ricavate dal banco tufaceo, con abside centrale la cui curvatura è rotta al centro da alcuni gradini che conducono alla sommità del banco roccioso”, come scrive G. Scardozzi in “Ager Ciminus”. Il complesso viene interpretato come insediamento monastico del XII – XIII secolo, si ipotizza, secondo Bertini Calosso in “Gli affreschi della grotta del Salvatore presso Vallerano”, che sia appartenuto ai benedettini.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI