Bianco Rosso e Tricolore: a settembre i paracadutisti atterrano a Montefiascone

Chiara Mezzetti

È stata un’estate chiacchierata quella di Montefiascone. Un palinsesto definito dal sindaco Massimo Paolini “iperattivo”. E in effetti, a partire da A Tuscia Birra, passando per l’Est Film Festival, l’Air Show Lago di Bolsena, la Fiera del Vino e la Notte Bianca, gli eventi sono stati davvero molti, e con essi anche le polemiche. A conclusione di questa stagione movimentata, un ultima manifestazione: la Giornata Tricolore. Una celebrazione in linea con lo spirito patriottico espresso dall’Amministrazione anche tramite l’impegno per lo spettacolo delle Frecce Tricolore lo scorso 5 agosto. A tale proposito è stato istituito un Comitato Tricolore, il cui segretario è Giampiero Monti, primo maresciallo paracadutista. È con lui che il sindaco e gli assessori Paolo Manzi e Fabio Notazio hanno collaborato per l’organizzazione della giornata, anche se sarebbe più corretto chiamarla la “Settimana Tricolore”. Saranno infatti 6 i giorni della durata dell’evento, a differenza del 2017, quando tutto si era concentrato il 14 di ottobre. Il 2018, anno in cui ricorre il centenario della Seconda Guerra Mondiale, la festa si ingrandisce e si arricchisce anche di conferenze culturali. Dal 17 al 23 settembre, presso la Rocca dei Papi e il Palazzetto dello Sport, si parlerà di attualità, ad esempio del personale disabile presente tra i corpi dello Stato, ma anche di storia, con panoramiche sugli Arditi e sugli sportivi chiamati in campo durante la Grande Guerra. Il 23 l’evento si concluderà con il lancio sul lago di Bolsena dei Paracadutisti italiani (associazione Anpdi). Saranno presenti tutte le Forze Armate, le Forze dell’Ordine, i Corpi dello Stato e la Croce Rossa. I dettagli della programmazione saranno svelati prossimamente. “Il nostro scopo è quello di far capire ai giovani il senso e i valori delle nostre forze armate” ha commentato il sindaco Massimo Paolini.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI