Automoteca Avis in piazza del Plebiscito, raccolte 23 sacche di sangue

 Ventitré sacche di sangue raccolte lo scorso 17 dicembre a piazza del Plebiscito, in occasione del tradizionale appuntamento, a pochi giorni dal Natale, organizzato dal gruppo donatori Avis in consiglio comunale. Due i nuovi donatori. Grande soddisfazione da parte del presidente del gruppo consiliare AVIS Valter Rinaldo Merli. “Un ottimo risultato, in un momento molto delicato, e un incentivo a fare ancora di più. Un risultato frutto di un proficuo e costante impegno sul campo nell’associazionismo e sul sociale. Una giornata davvero proficua sotto tutti gli aspetti. Ringrazio in primis i consiglieri comunali, amici e conoscenti che hanno garantito il loro prezioso contributo. Un segnale forte verso chi sta combattendo e chi necessita di continue trasfusioni. Tra le ventitré donazioni ci sono anche due nuovi donatori che vanno ad incrementare il patrimonio dell’Avis comunale viterbese. Un ringraziamento al consigliere Massimo Erbetti per il costante impegno, ai consiglieri Stefano Caporossi, Gian Maria Santucci, Sergio Insogna, Letizia Chiatti – aggiunge il presidente del gruppo consiliare donatori Avis Merli, promotore dell’iniziativa, che anche in questa occasione ha garantito la sua donazione –. Grazie alla presidente della consulta comunale del volontariato Donatella Salvatori e agli ex assessori Marco De Carolis e Antonella Sberna. Come di consueto, non è mancato il saluto da parte del sindaco Arena, da sempre amico dell’Avis. Ringrazio anche i dipendenti comunali che hanno donato. Il mio ringraziamento va inoltre al presidente onorario e fondatore del gruppo donatori Avis in consiglio comunale Maurizio Federici, alla sua 122esima e ultima donazione. E naturalmente un ringraziamento speciale al presidente Avis comunale e provinciale Luigi Ottavio Mechelli, per l’importante lavoro che porta avanti ogni giorno per la promozione delle donazioni – conclude il presidente Merli – . Un lavoro ancora più prezioso in questo periodo così difficile e cosi delicato per la sanità in generale, tra virus, vaccini, tamponi e greenpass”.


 

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI