Asl Screening Oncologici, in atto il programma di prevenzione tumori del colon-retto

Stanno arrivando proprio in questi giorni nelle case viterbesi gli inviti da parte della Asl di Viterbo a partecipare al programma di prevenzione e diagnosi precoce dei tumori del colon-retto, rivolti a uomini e donne tra i 50-74 anni, in collaborazione con la Regione Lazio, l’obiettivo così come pure è stato nel 2016 è quello di raggiungere il 90 per cento della popolazioneL’esame è gratuito e non serve alcuna impegnativa,nella lettera della Asl vengono elencati per ogni luogo o frazione i centri – farmarcie abilitate presso cui ritirare la provetta per sottoporsi all’esame. Il campione viene letto presso il laboratorio di riferimento della Asl, a secondo dell’esito si avranno varie modalità di comunicazione.Il responsabile dello Screening Colorettale è il dr. Roberto Faggiani, mentre il coordinatore dei Programmi di Screening è il dr. Riccardo Anselmi Angeli.
Comunque per ogni informazione si potrà chiamare il numero verde 800-840359.
La situazione nel 2016, per lo screening del colon retto, escluse le ASL di Roma e provincia, è stata la seguente:

La situazione COLON RETTO 2016 nelle province laziali esclusa Roma

ASL INVITI %
FR 39.739 49
VT 58.363 100
RI 15.699 60
LT 71.551 81
TOT LAZIO 784.038

Con gli inviti per lo screening del colon retto, l’obiettivo della Regione Lazio era di raggiungere almeno il 90% della popolazione interessata. Dato raggiunto solo dalla ASL di Viterbo, ma mentre le altre e nel Lazio sono pressoché vicine a raggiungere l’obiettivo, quella di Frosinone con il 49% è appena alla metà.Vediamo quale sarà il parametro del 2017 con la grande azione messa in atto sulla sensibilizzazione alla prevenzione dall’attuale giunta Zingaretti.
E ancora, stesso risultato per il test.
ASL                TEST         %
FR                 10.104      13
VT                 16.070      31
RI                   2.478        9
LT                 16.864      19
TOT LAZIO   175.978      20

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI