Aipd, ragazzi con sindrome di Down e la pandemia. “Un viaggio di mille miglia comincia sempre con il primo passo”

Ringraziamo la fondazione Carivit, che con il bando Welfare di comunità ha sostenuto il progetto di Aipd – Associazione italiana persone down sezione di Viterbo Aps: “Un viaggio di mille miglia… comincia sempre con il primo passo”.

Con la pandemia da Covid -19, le relative misure di contenimento, l’isolamento sociale, sono state sospese le attività in presenza, sostituite in piccola parte da attività on-line.

Questo ha provocato nei soggetti altamente vulnerabili un generale peggioramento dello stato funzionale ed una maggiore fragilità psicologica, come documentato da un articolo scientifico del policlinico Gemelli, nel quale si sottolinea un aumento significativo di ritiro sociale nel periodo successivo all’isolamento nei ragazzi con sindrome di Down, riscontrato effettivamente da famiglie ed educatori alla ripresa delle attività a maggio 2021.

Per questo si è pensato ad inserire all’interno dell’associazione la figura di un professionista psicologo per colmare le difficoltà espresse dai ragazzi e dalle famiglie.

Così, il 16 novembre 2021, psicologa, educatrice e volontaria hanno presentato il progetto alle 14 famiglie aderenti, felici di trovare facilmente un sostegno immediato, alle difficoltà espresse e imprevedibili da affrontare e superare.

Anna Lupino
Presidente Aipd Viterbo

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI