200 nuove piante sulla duna di Macchiatonda

Grazie al Centro Ricerche Crisba dell’istituto “Leopoldo II di Lorena”,nei giorni scorsi sulla duna Macchiatonda, sono stata piantumate circa 200 nuove piante tra gli di mare, camomille di mare, ammofila e gramigna delle spiagge. Si tratta di specie che proteggeranno la duna dall’erosione del mare.
Le TERRE DI SACRA, Capalbio hanno contribuito all’istallazione della cartellonistica e alla piantumazione che quest’anno, a causa dell’emergenza Covid, non ha potuto vedere la partecipazione degli studenti.
Il progetto portato avanti dal Crisba è fondamentale per la tutela dell’ ambiente.
Potrebbe essere un'immagine raffigurante 2 persone, persone in piedi e corpo idrico
COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI