Miss Italia e la gaffe. National Geographic ci fa una pubblicità

Si chiama pubblicità reattiva. Dall’8 ottobre, National Geographic Channel promette di rendere realtà il sogno di Alice Sabatini, la nostra Miss Italia. “Mi sarebbe piaciuto vivere nel ’42 per vedere realmente la seconda guerra mondiale” ha detto durante la finale del concorso. E poi ha continuato: “Sui libri ci sono pagine e pagine, io volevo viverla per davvero. Essendo donna non avrei nemmeno dovuto fare il militare”. È seguito un putiferio, soprattutto sui social.

Noi l’abbiamo visto come il frutto di un sovraccarico emotivo, riflettori puntati addosso e panico per la diciottenne montaltese. Ma proprio su Facebook anche il National Geographic ha risposto, a suo modo, alla Sabatini. Non esiste una macchina del tempo che può riportare la diciannovenne nel bel mezzo dell’Europa distrutta dalla guerra? Beh, almeno potrà riviverla dal divano di casa sua, guardando il programma ‘La verità sulla seconda guerra mondiale’.

Alice risponde alle critiche dopo la sua frase sulla Seconda guerra mondiale. E al sito Urban Post dice: “Non sono riuscita a espormi bene, considerando che sono stata la prima a essere intervistata”.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI