FAI. Tomba degli Scudi tra i Luoghi del cuore. In arrivo 24.500€

La Tomba degli Scudi, grazie all’impegno della Delegazione Viterbese del FAI, è tra i 23 siti quest’anno selezionati dal FAI Nazionale come “Luoghi del Cuore”.
Lo straordinario ipogeo realizzato nel IV secolo a.C. per l’aristocratica famiglia etrusca dei Velcha potrà infatti essere finalmente interessato da un primo restauro grazie ai voti di 5681 persone.
L’intervento del FAI, in partnership con Intesa Sanpaolo, consistente in un contributo di 24.500 euro, servirà a restaurare i dipinti della camera principale, cioè quelli in cui si annoverano anche i ritratti di Larth Velcha, fondatore della tomba, e di sua moglie Velia Seithiti.
Per l’operazione sono stati altresì fondamentali il contributo finanziario della Soprintendenza e di amici sensibili e impegnati nella salvaguardia del patrimonio della Tuscia: la Fondazione Etruria Mater, Skylab Studios, Dichtec srl, Isam srl, Pottino e Pottino Avvocati Associati e Lions Club Tarquinia.
L’archeologa Lorella Maneschi, recentemente nominata nuovo Capo Delegazione del FAI-Viterbo, esprime profonda gratitudine a tutti coloro che hanno contribuito con la loro firma a questo strepitoso successo.
Un ringraziamento sentito va alla Soprintendente dott.ssa Alfonsina Russo e al funzionario dott.ssa Maria Gabriella Scapaticci che hanno creduto con entusiasmo al progetto.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI