Vitorchiano, in arrivo le nuove borracce per il progetto “Plastic Free”

Prosegue anche nel 2020 il progetto “Plastic Free” con cui il Comune di Vitorchiano punta a ridurre l’utilizzo della plastica. Sono infatti in arrivo le nuove forniture di borracce in alluminio di colore grigio, dopo quelle gialle già distribuite nel 2019, per diffondere le buone pratiche del riciclo e del riutilizzo allo scopo di limitare l’uso dei contenitori usa e getta.

Nelle prossime settimane, la distribuzione partirà dagli studenti delle classi terze della scuola media dell’Istituto Comprensivo “Pio Fedi”, che il prossimo anno proseguiranno gli studi superiori fuori Vitorchiano, per poi proseguire a settembre con gli altri alunni.

Parallelamente alle novità introdotte a inizio 2019 nel sistema di raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta che hanno interessato tutto il territorio comunale, inclusa l’introduzione della rilevazione puntuale della reale quantità di rifiuti prodotta da ogni utenza, il progetto “Plastic Free” intende proseguire in un percorso finalizzato a rendere quotidiani e abituali comportamenti e attenzioni verso l’ambiente che per alcuni sono vissuti ancora come straordinari.

L’amministrazione comunale – spiega il sindaco Ruggero Grassotti si è fatta promotrice, negli ultimi anni, di un percorso di confronto continuo con le scuole e con l’intera cittadinanza nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione ambientale per la raccolta differenziata dei rifiuti e il raggiungimento nonché superamento degli obiettivi di legge. A queste iniziative se ne sono anche aggiunte molte altre, tra cui ad esempio ‘Puliamo il Mondo’ in collaborazione con Legambiente, che ogni anno permettono approfondimenti utili anche ad una maggiore e più profonda sensibilizzazione dei cittadini, a partire dal ruolo della scuola come volano per un ulteriore passo in avanti nelle politiche educative e ambientali nel territorio, con il fine non solo di differenziare al meglio a casa ma anche di produrre, in ogni circostanza, la quantità minore di rifiuti possibile, in particolare plastica, all’interno anche di un virtuoso atteggiamento volto al riutilizzo, con la progressiva eliminazione degli oggetti usa e getta che ormai hanno ‘invaso’ la quotidianità delle persone“.

Cogliamo inoltre l’occasione – aggiunge e conclude l’assessore all’ambiente Federico Cruciani – per ricordare e ringraziare nuovamente anche i volontari delle associazioni La Menica Alta e Viterbo Clean Up per le attività di pulizia e raccolta rifiuti nei nostri boschi, in particolare lungo strada Piangoli. Le loro iniziative contribuiscono a trasmettere un positivo messaggio di difesa e valorizzazione ambientale che ben si sposa con la necessità di ridurre la produzione dei rifiuti che, purtroppo, vengono a volte anche inspiegabilmente abbandonati“.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI