Vignanello XVI Festa dell’olio e del vino novello

vino novello

XVI Festa dell’Olio e del Vino novello a Vignanello in un appuntamento lungo che parte il 6 novembre e si conclude il 15 , e mette insieme due week end.Vino e olio da gustare nelle tradizionali cantine

A Vignanello la città del vino per eccellenza, il primo vino dell’ultima vendemmia era solito, un tempo, essere consumato nelle case di campagna, da parte degli stessi contadini che lo producevano.
Veniva spillato dalle botti tra la fine di Ottobre e i premi giorni di Novembre per controllare lo stato di matrazione del vino prodotto.
Le principali caratteristiche organolettiche del Vino Novello sono: assenza quasi totale dei tannini, che rende bevibili alla temperatura di servizio dei bianchi; omogeneità aromatica fra Novelli di diverse varietà di uva o appiattimento varietale; presenza di alcuni descrittori aromatici tipici: note di banana, gomma americana e lampone per il loro scarso contenuto alcolico e polifenico, oltre che per l’estrema semplicità del loro profilo aromatico, i Vini Novelli hanno una durata effimera, che tende ad esaurirsi nell’arco di un anno, ed è per questo che i primi week-end di Novembre a Vignanello lo si può sorseggiare con caldarroste o può essere accompagnare i piatti tipici di stagione nelle tradizionali Cantine…..tutto accompagnato da musica e stornelli!
Una celebrazione della cultura contadina recuperata nei sapori e nelle tradizioni di un luogo pure bello da visitare in cui anche l’olio novello sulle sapienti bruschette la fa da padrone.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI