Uova contaminate al Fipronil, casi anche a Viterbo

Sono migliaia le uova contaminate dal Fipronil sequestrate dai Carabinieri del NAS: dopo i casi già riscontrati in Emilia Romagna, in Campania, nelle Marche, in Lazio e in Lombardia, ora nelle stesse regioni ci sono nuove partite infette, a Viterbo e ad Ancona.

A Viterbo sono state ritirate 53mila uova destinate all’alimentazione umana e 32mila destinate a quella animale. Si tratta complessivamente di un sequestro di 91mila kg di uova.

Il Fipronil è un insetticida vietato negli allevamenti di animali destinati all’alimentazione dell’uomo.

Chi consuma uova o prodotti derivati può avere problemi solo se ne consuma grandi quantità in modo continuativo.

 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI