Università Agraria di Tarquinia, sopralluogo sul fiume Mignone

Si è tenuto questa mattina un sopralluogo per verificare la situazione del fiume Mignone e dei fossi affluenti alla presenza dell’Università Agraria di Tarquinia, del Consorzio di Bonifica, della Direzione Regionale Lavori Pubblici, del Comune di Tarquinia, di vari agricoltori e del consigliere regionale Silvia Blasi.
Un sopralluogo scaturito dall’audizione con la VIII Commissione Agricoltura, ambiente della Regione Lazio, tenutasi lo scorso 26 gennaio e fortemente richiesta dall’Università di Tarquinia.
Proprio il vicepresidente Alberto Tosoni, nel commentare l’incontro odierno, ha sottolineato l’importante presenza di alcuni agricoltori di Montericcio: “I tarquiniesi stanno dimostrando di essere persone concrete; anche stavolta vari agricoltori hanno sottratto ore al proprio lavoro per contribuire a questa battaglia. L’impegno attivo che stanno mettendo per aiutarci a risolvere questa problematica è preziosissimo: con il presidente Sergio Borzacchi e tutta l’Amministrazione dell’Università Agraria di Tarquinia teniamo a dire pubblicamente grazie a loro e al Comitato per la Difesa della Valle del Mignone”.
Al sopralluogo sono stati presenti, oltre al vicepresidente dell’Università Agraria di Tarquinia Alberto Tosoni, la consigliere Rosanna Moioli e alcuni membri del loro gruppo, un gruppo di agricoltori di Montericcio, i rappresentanti della Direzione regionale Lavori pubblici, stazione unica appalti, risorse idriche e difesa del suolo della Regione Lazio, del Consorzio di Bonifica Litorale Nord, del Comune di Tarquinia nella persona del Vicesindaco Luigi Serafini e la consigliere regionale Silvia Blasi.
COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI