Arslantepe Malatya: l’universalità delle culture anatoliche

Presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche della Comunicazione, martedì 6 dicembre 2016 alle ore 15:00 si terrà la Conferenza di MARCELLA FRANGIPANE “Sapienza” Università di Roma National Academy of Sciences (U.S.A.
”ARSLANTEPE, MALATYA (Turchia): L’origine dello Stato sull’Alto Eufrate anatolico e la formazione di un potente centro politico senza “città”.
Marcella Frangipane alla guida di una delle più importanti missioni archeologiche italiane in Turchia, è la prima donna italiana a divenire membro della National Academy of Sciences. Riscoprire l’antica civiltà anatolica è stata per lei una vocazione, ma anche un impegno intellettuale per ricostruire i processi fondativi delle società umana.
La conferenza sarà preceduta dalla proiezione del film di Isabella Astengo – Duna Film per RAI Educational “LA PASSIONE DELLA MEMORIA Arslantepe – Turchia. Un museo all’aperto”.
Aula Magna “G.T. Scarascia Mugnozza” Via Santa Maria in Gradi, 4 – Viterbo
La partecipazione è utile per l’ottenimento di crediti da inserire nella casella “Altre attività formative” per gli studenti delle classi L10, L20, LM 14.
http://www.unitus.it/it/dipartimento/disucom/news6/articolo/seminario.

Sinossi: La storia di Arslantepe (collina del leone) a Malatya in Anatolia orientale, risale al V millennio a.C. La missione archeologica italiana, diretta dalla professoressa Marcella Frangipane, lavora da oltre trent’anni agli scavi e ha portato alla luce importanti resti che simboleggiano l’universalità delle culture anatoliche. Il documentario racconta le scoperte degli ultimi anni e l’emozione dell’inizio dei nuovi scavi nella parte occidentale del sito. Un viaggio nella storia, da Istanbul in Cappadocia e nell’Anatolia orientale, fino al fiume Eufrate e ai territori circostanti, con i resti di villaggi recentemente portati alla luce.

Ambientazione: Malatya (Turchia) / Istanbul (Turchia)

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI