Una sorprendente Veronica Pivetti in “Victor und Victoria” al Teatro Unione

di Sara Grassotti

Veronica Pivetti è approdata al Teatro Unione di Viterbo il 26 aprile sera con uno spettacolo non incluso nel  cartellone della stagione. Per chi ha assistito allo spettacolo ne è conseguita la stupefacente sorpresa di apprezzare sul palcoscenico una grande Pivetti e un eccellente cast in “Victor und Victoria”, commedia resa celebre dal premio oscar Julie Andrews. Un riferimento al film originale del 1933 di Reinhold Schunzel, nel testo di Giovanna Gra, con una storia ambientata nella Berlino della Repubblica di Weimar, in una città distrutta e alla fame. La parte della Pivetti è quella di Susanne Weber, una cantante ridotta in povertà che alla fine riesce a lavorare, ma travestita da uomo, consigliata e diretta da un immigrato napoletano, Vito Esposito, anche lui squattrinato, ma pieno di talento. E quando per tutti e due arriva l’amore allora saranno guai. E’ una commedia che parla dei pregiudizi e della fatica immensa di praticare quel mestiere, in qualunque periodo storico. Le musiche originali sono di Maurizio Abeni, con canzoni originali degli anni 30 ben interpretate da Veronica Pivetti, vera protagonista. In scena, accanto a lei anche Yari Gugliucci, Pia Engleberth, Roberta Cartocci  Nicola Sorrenti e nella parte del conte Vladimir, Giorgio Borghetti. La regia firmata da Emanuele Gamba. L’attrice ha dato prova di una grande interpretazione, oltre a cambi di registro, d’abiti e di genere, interpretando quattro canzoni originali e danzando sulle note delle musiche originali di Maurizio Abeni.  Una vera e propria chicca di recitazione, di danza e di canto in grado di farci riflettere profondamente sulla nostra contemporaneità. E il pubblico del teatro viterbese (presente anche il sindaco Arena e signora), ma non strapieno forse a causa della serie di ponti in calendario ha dimostrato il proprio gradimento con l’interminabile applauso finale a cui tutta la compagnia nel proscenio finale si è inchinata. Lei la regina Pivetti con la mano sul cuore.

ph-Assunta-Servello

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI