Tutti i segreti del Dipartimento di Scienze Ecologiche e Biologiche

astice

Dipartimento di Scienze Ecologiche e Biologiche riunisce un gruppo di docenti con background e interessi scientifici profondamente radicati nelle aree delle scienze ambientali e biologiche, che svolgono ricerche inserite nel panorama di studio internazionale con spiccate caratteristiche di competitività. L’ampio ventaglio delle competenze disciplinari e tecniche dei membri del Dipartimento ha dato luogo, a partire dalla sua nascita, a proficue collaborazioni interdisciplinari. I laboratori del Dipartimento dispongono di un parco apparecchiature vasto, moderno e di alta qualità. Inoltre, la disponibilità del vicino Centro Grandi Apparecchiature di Ateneo ha consentito ai ricercatori del Dipartimento di avvalersi di un patrimonio di sofisticate apparecchiature di alta tecnologia.

Tra i Dipartimenti dell’Unitus il Dipartimento di Scienze Ecologiche e Biologiche comprende quattro Corsi di Laurea: Scienze Biologiche (triennale di base), Biologia Cellulare e Molecolare (biennale magistrale) e Scienze Ambientali (triennale di base, a Civitavecchia), Biologia ed Ecologia Marina (biennale magistrale, a Civitavecchia). Questi sono i Corsi di Laurea attivati secondo il DM 270/04, e per gli studenti immatricolati negli anni precedenti, sono sempre attivi i Corsi degli Anni Accademici successivi al primo. Le lezioni, le attività di esercitazione e le attività di laboratorio, comprese quelle di tesi, si svolgono presso il “Campus” di Viterbo, ma per Scienze Ambientali e Biologia ed Ecologia Marina, le lezioni si svolgono presso la nostra sede di Civitavecchia e le attività di laboratorio presso i nostri laboratori di Oceanologia e di Ecologia e Biologia Marina e Costiera di Civitavecchia e delle Saline di Tarquinia.

Gli obiettivi di ricerca del Dipartimento si possono ricondurre a due ambiti principali, tra loro fortemente interconnessi:

Ricerche in campo ambientale ed ecologico che si rivolgono allo studio e caratterizzazione, sia fisico-chimica sia biologica, dell’ambiente marino e costiero, delle acque interne e degli ambienti terrestri, compresi gli ambienti estremi. Le specifiche linee di ricerca spaziano dalla geologia alla climatologia, alla green chemistry, all’ecologia fondamentale ed applicata, con azioni di studio, monitoraggio e gestione delle risorse ambientali.

Ricerche nel campo delle Scienze Biologiche che si occupano dell’analisi dei meccanismi genetici e molecolari di fondamentali processi biologici quali: evoluzione, adattamento e biodiversità, origine della vita, differenziamento cellulare, nano-biotecnologie, eredità epigenetica, immunità, biochimica dei nutrienti, meccanismi della cancerogenesi e delle malattie neurodegenerative. 

Il DEB è attivo nella gestione del territorio, con convenzioni e contratti con Comuni, Province e Regioni: ad esempio il monitoraggio delle acque del Lago di Vico, il biomonitoraggio della Centrale di Torvaldaliga Nord, la gestione della Riserva delle Saline di Tarquinia e molto altro. Il Dipartimento gestisce anche i Centri di Educazione e Divulgazione Ambientale delle Saline di Tarquinia e di Monte Casoli di Bomarzo. Numerose sono le collaborazioni con le realtà produttive locali e non, come le collaborazioni con industria spaziale, farmaceutica e alimentare e con enti quali le ASL, il CNR, l’ENEA etc. Molti gruppi di ricerca svolgono attività in pieno campo, dove gli studenti sono sempre parte attiva e indispensabile. Inoltre, molti docenti collaborano proficuamente con prestigiosi Atenei stranieri che sono aperti a programmi di mobilità studentesca (programmi Erasmus).

I corsi di Laurea e di Laurea magistrale del DEB preparano tecnici e professionisti altamente specializzati in campo biologico ed ambientale. I laureati in Scienze Biologiche (laurea triennale) potranno svolgere attività professionali e tecniche in diversi ambiti di applicazione, quali attività produttive e tecnologiche in laboratori e servizi a livello di analisi, controllo e gestione; in tutti quei campi pubblici e privati dove si debbano classificare, gestire ed utilizzare organismi viventi e loro costituenti, e gestire il rapporto fra sviluppo e qualità dell’ambiente; negli studi professionali multidisciplinari impegnati nei campi della valutazione di impatto ambientale, della elaborazione di progetti per la conservazione e per il ripristino dell’ambiente e della biodiversità e per la sicurezza biologica. Con la Laurea Magistrale in Biologia Cellulare e Molecolare gli sbocchi occupazionali e professionali previsti sono: attività di ricerca di base e applicata in campo biologico, biomedico, biologico molecolare, nutrizionistico, fisiologico, genetico in Istituti di ricerca pubblici o privati e nelle Università; attività libero-professionali ed imprenditoriali nell’ambito delle Scienze della vita in qualità di biologi; attività professionali e di progetto in ambiti correlati con le discipline biologiche, negli istituti e nei settori dell’industria, della sanità e della pubblica amministrazione; attività di gestione di laboratori di analisi cliniche, biologiche e microbiologiche, di controllo biologico e di qualità dei prodotti di origine biologica e delle filiere produttive; attività di promozione e innovazione scientifica e tecnologica nei vari settori della biologia, nonché di gestione e progettazione delle tecnologie.

Il corso di Laurea in Scienze Ambientali si propone di formare figure professionali capaci di affrontare i problemi ambientali, riconoscerli, classificarli ed impostarne la soluzione, in dialogo consapevole e competente con specialisti della natura, tecnici analitici, imprese, Enti pubblici ed opinione pubblica. Il DEB si articola in numerosi laboratori, con docenti-ricercatori e attrezzature di altissimo livello, che hanno meritato riconoscimenti internazionali e nazionali e che pubblicano sulle migliori riviste scientifiche internazionali. Gli sbocchi naturali per un professionista con le competenze del laureato in Scienze Ambientali (laurea triennale) le Amministrazioni pubbliche centrali quali gli Enti di Ricerca ed i Ministeri competenti in ambito ambientale, delle risorse agricole, forestali e della pesca, le Amministrazioni locali quali Comune, Provincia e Regione ed Enti quali Autorità di Bacino, Enti Parco, ASSIND, ARPA, ISPRA, ecc. Inoltre, esprimono tipicamente esigenze ricopribili da questa figura professionale Enti privati quali piccole, medie e grandi industrie ed Aziende impegnate in ambito ambientale (depurazione, potabilizzazione, gestione smaltimento rifiuti, ecc.). Le prospettive occupazionali del laureato magistrale in Biologia ed Ecologia Marina sono riferibili ad attività professionali autonome e compiti dirigenziali in ambito pubblico (Ministeri, Regioni, Province, Comuni, Aziende sanitarie, Agenzie nazionali e regionali per

la Protezione dell’Ambiente, Parchi, Riserve, ecc.) e privato (aziende,società, studi professionali, ecc.) Alla fine del percorso formativo sono previste le seguenti competenze: rilevamento, classificazione, analisi, ripristino e conservazione delle componenti biotiche di ecosistemi marini, inquadrandole correttamente nel contesto ambientale generale; monitoraggio e gestione dei sistemi e processi ambientali con specifico riferimento alle risorse biologiche;  progettazione e gestione di interventi di valutazione, risanamento, restauro e conservazione dell’ambiente costiero e marino con particolare riferimento alla componente biotica. Il corso prevede molte esercitazioni in mare, grazie anche alla piccola flotta a disposizione del Dipartimento. Alcune attività di didattica e ricerca vengono svolte anche presso il Laboratorio di Oceanologia Sperimentale ed Ecologia Marina al Porto di Civitavecchia e presso il Laboratorio di Ecologia e Centro Ittiogenico Sperimentale delle Saline di Tarquinia

Presso il Dipartimento è attivo il corso di Dottorato di Ricerca in Ecologia e Gestione Sostenibile delle Risorse Ambientali (ex. Ecologia e Gestione delle Risorse Biologiche) che, negli oltre 10 anni dalla sua istituzione, ha avviato all’attività di ricerca più di 120 giovani laureati.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI