Trekking della Castagna: passeggiata naturalistica a Canepina

Ottobre per Canepina è il mese per eccellenza della castagna. Infatti gli ultimi tre fine settimana del mese sono dedicati alla Festa della Castagna. In occasione di questa importante ricorrenza, l’Associazione Esplora Tuscia propone il Trekking della Castagna, una passeggiata geo-naturalistica guidata dal centro storico di Canepina fino ai bellissimi castagneti, che si concluderà con il pranzo in cantina. L’appuntamento è per domenica 11 ottobre dalle 9 presso il centro storico in Piazza Garibaldi.

Per Canepina il castagno e la castagna rappresentano la maggiore risorsa economica del territorio. Infatti sui monti Cimini, tra i 300 e i 1.000 metri di altezza, il castagno ritrova le migliori condizioni ambientali per la crescita. Quasi il 17% della produzione totale annuale italiana di castagne viene prodotto sui monti Cimini, dove si contano in tutto 350.000 piante. Uno dei centri più produttivi è proprio Canepina, che ha una produzione annua dai 30.000 ai 40.000 quintali di castagne.  Tra le varietà di castagne prodotte nei boschi di Canepina c’è anche il marrone, la qualità più pregiata tra tutte le varietà di castagne. 

Il castagno, detto anche albero del pane e i suoi frutti il pane dei poveri, è anche il monumento naturale di Canepina: esso celebra tutti i canepinesi che intorno al castagno nel corso dei secoli hanno legato la loro vita, condizione e storia. Da qui deriva la Festa della Castagna, una festa popolare che è anche l’occasione per la degustazione eno-gastronomica degli altri ottimi prodotti tipici locali. Per l’occasione infatti si riaprono le antiche cantine dove le massaie del paese si mettono all’opera per offrire menù all’insegna della genuinità, con ricette semplici fatte con i prodotti tipici della cucina canepinese.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI