Taglio del nastro per la 60esima Fiera del Vino di Montefiascone

Ha aperto i battenti la 60esima Fiera del vino, ieri sera, di fronte ad una piazza gremita, le autorità cittadine e della provincia hanno portato il loro saluto all’ evento e al paese: “Questo è per Montefiascone un appuntamento irrinunciabile- ha affermato il sindaco Paolini- momento di promozione del territorio e dei nostri prodotti, una delle colonne portanti del nostro turismo”.
La fiera del Vino compie quest’anno 60 anni, per l’occasione sono intevenuti i sindaci di Viterbo, Marta, Montalto di Castro, Gradoli, Canino, Capodimonte, che il sindaco ha personalmente ringraziato, insieme alle Forze dell’ordine, associazioni e numerosi volontari che con dedizione hanno reso possibile l’evento. “ Avere l’ Est! Est!! Est!!! è per noi una grande fortuna, un marchio antico e di pregio. Ringrazio l’assessore Ceccarelli per il talento e la grande volontà con cui sta gestendo la Fiera, che quest’anno prevede al suo interno lo spettacolo delle Frecce Tricolori, orgoglio della nostra Nazione”, ha concluso Paolini.
Diciotto cantine con vini riconosciuti a livello nazionale e non solo: Roscetto, Poggio di Gelsi e Est! Est!! Est!!!, per rimanere in zona, con l’ acclamato Montiano, rosso falesco tra i più grandi e innovativi. Oltre al Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg, fino al pregiato Merlot e ai vini friulani, e ancora, l’umbro Sagrantino di Montefalco, da poter degustare immersi nelle numerose botteghe artigiane allestite per l’occasione: dal maestro del legno, alla galleria d’arte e pittura, all’ abbigliamento dipinto a mano. Oltre a botteghe di prodotti tipici di eccellente qualità, come Fornovecchino, specializzata nella produzione di legumi, farina, pasta di grano duro e farro biologici, Fratelli Stefanoni con la loro inimitabile e unica al mondo “Susianella”, insaccato di cui custodiscono gelosamente la ricetta originale e molte altre realtà che fanno grande questo territorio.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI