Sosta a Viterbo: Museo Colle del Duomo un’eccellenza della città dei Papi

In questa calda estate,subito dopo ferragosto  siamo scesi dal nostro Veneto per un fine settimana lungo,per visitar la Tuscia viterbese. Nel nostro tour libero:il parco dei mostri, il parco Archeologico di Vulci, Civita di Bagnoregio , il lago di Bolsena, e a chiudere la città dei Papi. Bellissima, una scoperta. In una Italia di cui si mette in mostra tutto ciò che non funziona tra le belle cose viste,vogliamo evidenziare la perfetta organizzazione del Museo del Colle del Duomo, un museo piccolo ma che accoglie  opere interessanti. Siamo stati affidati ad una guida eccellente per la sua competenza, laureata in storia dell’arte a Viterbo, di nascita calabrese, si vedeva quanto fosse  appassionata del proprio lavoro. In un’ora di visita tra cattedrale, Palazzo Papale, Sala del Conclave, ci ha raccontato storia ed aneddoti legati ad un conclave il più lungo nella storia della Chiesa, in un fluire di notizie che anche i bambini di 8 e 11 anni hanno saputo ascoltare. Insomma ci ha fatto appassionare alla storia della città nel periodo della sede papale.

Cari amici viterbesi,custodite queste ricchezze, noi le conserveremo tenendo ferma l’idea di ritornare nella Tuscia.

Marzia, Michele,Marco,Andrea

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI