Settembre Viterbese: cene, concerti e mostre

Jagodni, settembre 1942. Vita di trincea

C’è proprio di tutto e per tutti,in questa domenica settembrina negli appuntamenti del” Settembre viterbese” evento che imperturbabile avanza verso l’autunno.
Le ottime condizioni climatiche ci spingono agli ultimi trascinamenti quasi estivi.
Domenica 20 settembre.  Dalla mostra sugli attraenti alpini, al concerto di beneficenza a favore delle missioni agostiniane, poi la giornata conclusiva della Festa dell’Uva a Pianoscarano. All’Auditorium di Santa Maria in Gradi alle ore 21.00 è fissato il 1°Concorso Internazionale per giovani cantanti lirici.
Sempre stessa ora all’aperto in Piazza Unità d’Itali lo sport si fa duro con un incontro di pugilato.. Basta scegliere…
Ecco il programma:
Ore 16.00 – Ex Chiesa Almadiani – Inaugurazione Mostra sugli Alpini: “Dalla nascita ad oggi”
La Mostra rimarrà aperta dal 20 al 22 settembre dalle ore 16:00 alle ore 19:30
– ore 17.30 –
Sala Regia di Palazzo dei Priori – Convegno “140 anni di Storia degli Alpini”
Associazione Nazionale Alpini Sez. di Roma – Gruppo di Viterbo: “Raduno Sezionale”
“Giornata Costantiniana”
Ore 17.00 Sala Regia di Palazzo dei Priori – Concerto di beneficenza in favore delle Missioni agostiniane sulle Ande e conferenza celebrativa dell’Editto di Milano – Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio
Intera giornata “Festa dell’Uva 2013” Quartiere Pianoscarano
Ore 18.00 – Presentazione dei giocatori delle Squadre del GSD Pianoscarano Calcio 1949
Ore 20.30 – A cena con il Commendatore in ricordo del Comm. Alberto Ciorba – Comitato Festeggiamenti Pianoscarano
Fino al 21 settembre Auditorium Santa Maria in Gradi – Premio Internazionale di Canto Lirico “Fausto Ricci” Ia edizione – fase eliminatoria del 1° concorso internazionale Fausto Ricci per giovani cantanti lirici – Associazione Artistico Culturale XXI Secolo
Ore 21.00 – Piazza Unità d’Italia Viterbo – incontri di pugilato – CONI Delegazione Provinciale di Viterbo.

Foto: Jagodni, settembre 1942. Vita di trincea (Archivio fotografico del museo delle truppe alpine)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI