Seminario sul rapporto anziani e mass media

La ricerca dell’Università della Tuscia sui centri sociali anziani Ancescao della provincia di Viterbo ha evidenziato come i centri siano in grado di creare benessere, felicità e salute per i propri iscritti e, inoltre, sostenere il territorio in cui operano.

A fronte di queste eccellenze la ricerca ha rilevato alcune criticità.

La prima è un deficit di comunicazione: i centri non sono molto conosciuti e sono spesso accompagnati da stereotipi riguardo la condizione della terza età. Risulta necessario anche rafforzare la comunicazione all’interno e soprattutto tra i centri. 

Ad oggi i rapporti tra i vari centri si concentrano soprattutto nell’organizzazione di gite ed escursioni per ottenere “economie di scala” (sconti sul prezzo); questa giusta intuizione deve essere rafforzata nel raggiungimento di “economie  delle conoscenza” (trasferimento ed ottimizzazione di saperi e competenze). Bisognerebbe rafforzare il lavoro di rete garantendo maggiore efficacia ed efficienza alle azioni messe in campo.

La seconda criticità riguarda la conflittualità, che appartiene alle organizzazioni e che può svolgere anche una funzione positiva, ma, se non è gestita e lasciata crescere, può portare – come caso estremo – alla cessazione stessa dell’organizzazione o ad un netto peggioramento dei rapporti. 

Un terzo elemento di criticità è la definizione di uno standard minimo dei centri, affinché ci sia una maggiore riconoscibilità, questi standard non possono riguardare solo parametri di efficienza amministrativa contabile, ma anche le azioni sociali, formative ed informative, ludiche, ricreative e sanitarie.

Al fine di iniziare ad affrontare ed in parte risolvere i problemi analizzati, il dipartimento Disucom dell’Università della Tuscia sta predisponedo due azioni:

Seminario aperto sui temi della comunicazione e mass media per gli anziani, che avrà luogo il 18 Dicembre 2014 presso la sala delle Conferenze dell’Amministrazione provinciale.

Un progetto di formazione per dirigenti dei centri sociali anziani in grado di formare esperti della comunicazione. Il corso della durata di circa 80 ore sarà tenuto da docenti e professionisti del settore; alla fine del corso ai partecipanti verrà consegnato un attestato di partecipazione. L’azione formativa è calibrata ed organizzata sulle specifiche esigenze degli anziani ed alternerà brevi lezioni frontali a visite-studio e laboratori pratici.

Il percorso formativo è strutturato in 7 moduli:

Lavoro di rete, educazione all’ascolto, educazione alla gestione dei conflitti, lavoro di gruppo;

Carta stampata;

Radio;

Televisione;

Comunicazione sociale;

Internet;

Social media.

Inoltre, se necessario, il Dipartimento Disucom provvederà ad attivare un laboratorio d’informatica di base.

L’inizio del corso è previsto a Febbraio 2015 per concludersi a Maggio 2015. Gli incontri si terranno una o due volte alla settimana.

Il corso sarà attivato con un minimo di 15 iscritti fino ad un massimo di 25 partecipanti. 

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI