Revolution camp a Montalto, al villaggio studentesco arriveranno Damilano, Camusso don Ciotti

E’ iniziato l’evento estivo Revolution camp, il villaggio studentesco della Rete degli studenti medi e dell’Unione degli universitari.

Giunto ormai alla sua ottava edizione, il Revolution camp è ospitato per il terzo anno di seguito dalla pineta in via Vulsinia a Montalto di Castro.

Centinaia di studenti delle superiori e dell’università da tutta Italia stanno arrivando in queste ore al Revolution, dove rimarranno fino al 6 agosto.

Ieri si è svolta l’inaugurazione, con un intervento da parte dell’amministrazione del Comune di Montalto.

Nei prossimi giorni i campeggianti potranno godersi la grande musica del Revolution festival: il rock dei Fast animals and Slow kids il 28 luglio, la voce della rappresentante di lista il 30 luglio, l’allegria degli Eugenio in via di Gioia il 2 agosto, la trap dei Sxrrxwland e della Garage Gang il 4 agosto.

Non mancheranno poi la cultura e i dibattiti: oggi, 26 luglio, sarà con noi Nicola Zingaretti, segretario nazionale del Partito democratico.

Il 28 luglio parleremo di integrazione con l’Ong Mediterranea saving humans, Gianfranco Schiavone, presidente del consorzio italiano di solidarietà e Giuseppe Massafra, Segretario della Cgil.

Il 31 luglio parleremo della tematica del cambiamento climatico e della sostenibilità della lotta ambientale con Stefano Ciafani, presidente di Legambiente, Gianna Fracassi, Segretaria Cgil, e il ricercatore Cnr Valerio Rossi Albertini.

Il primo agosto parleremo di comuniczione politica con Marco Damilano, il 2 sarà con noi Susanna Camusso a discutere di Europa, mentre il 3 don Ciotti verrà a portarci la sua esperienza nella lotta alle mafie.

Revolution camp

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI