Radici onlus, cena di raccolta fondi per combattere il disagio

A Ronciglione torna l’atteso appuntamento con la solidarietà.
Sabato 23 giugno, la caratteristica piazza degli Angeli, ai Borghi Medioevali di Ronciglione, ospiterà la
seconda cena di raccolta fondi di Radici onlus in collaborazione con l’Associazione Culturale Mariangela Virgili.
Si tratta di un’ importante occasione per aiutare e supportare la cooperativa sociale nata nel mese di ottobre 2016 con lo scopo di dedicarsi all’aiuto di minori in difficoltà e disagio sociale.
Diverse sono le attività portate avanti, nonostante il breve lasso di tempo dalla sua costituzione, da Radici Onlus.
In primis la gestione della Casa Famiglia Lucia Mariti di Ronciglione, una struttura che ospita minori in difficoltà con età compresa dagli 11 ai 18 anni e che ha la finalità di attivare, nel periodo di permanenza dei ragazzi, progetti di inserimenti scolastico, lavorativo ma soprattutto sociale.
Al riguardo si organizzano laboratori di cucina, agility dog, cineforum e sport.
Molteplici sinergie sono state attivate con i comuni di Viterbo, Roma, Ronciglione, Sora, Pomezia, con la Regione Lazio, il centro giustizia minorile di Lazio e Abruzzo, il Tribunale di Viterbo, molteplici Asl e tantissime istituzioni: l’associazione Mariangela Virgili, la Proloco di Ronciglione, l’Aps Lago di Vico, il Cai di Viterbo, l’associazione Casa di Nonna Anna di Capranica.
All’interno della Casa Famiglia, che può accogliere un massimo di dieci ragazzi, vengono organizzate attività di gruppo, laboratori ludico/ricreativi ed in più, aspetto decisamente non trascurabile, si offre agli ospiti l’indispensabile sostegno psicologico.
La cooperativa gestisce anche l’Èmile, centro diurno di Ronciglione che ospita bambini e adolescenti, nel quale vengono organizzate tantissime attività di diversa natura, dall’aiuto compiti al sostegno psicologico alle famiglie, dai laboratori ludico/ricreativi ai campi estivi fino ai laboratori di teatro.
Entro il termine del 2018, infine, è prevista anche l’apertura di una Casa Famiglia per minori nel comune di Capranica ed un viaggio con i ragazzi al Parlamento Europeo.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI