Pollo al dragoncello profumato di arancia, secondo piatto di buon gusto

di Leda borghi*

Il dragoncello ha un sapore a metà tra sale e pepe ed è perfetto per trasformare il sapore di un piatto senza alterarlo.
Lo sapevate che combatte la pressione alta, che l’infuso è un digestivo eccellente e che fa bene anche per il mal di gola? Per i piatti di carne, come per il pollo al dragoncello: non quello secco, ma quello fresco, facile da coltivare e da tenere pronto anche per dare lo sprint all’insalata più banale.
Ecco la mia ricetta Pollo al dragoncello profumato di arancia.Un secondo piatto che trovo di buon gusto.

Ingredienti
1 pollo
1 mazzetto di dragoncello
90 grammi di burro
1 cucchiaio di olio e.v.
qualche ago di rosmarino
qualche foglia di salvia
sale e pepe
1 arancia biologica
qualche chiodo di garofano
3 spicchi di aglio
1 limone
3 carote
1 cipolla

Procedimento
Fiammeggiate il pollo per togliere qualsiasi residuo delle piume.
Con molta delicatezza, usando le dita ed eventualmente aiutandovi con un cucchiaio,  sollevate la pelle del pollo iniziando dalla parte bassa, dove c’è l’apertura effettuata per eviscerarlo e arrivate fino al petto. Procedete con cautela per non strappare la pelle.
Impastate il burro con le erbe tritate, il sale e il pepe. Mettetene da parte un cucchiaio e inserite il resto fra la pelle e la carne, massaggiando con cura affinché si sparga bene. Procedete ungendo la parte esterna con il burro rimasto e l’olio. Inserite nella cavità addominale l’arancia steccata con qualche chiodo di garofano e legate le zampe. Appoggiate il pollo in una pirofila oleata e intorno disponete l’aglio intero, la cipolla e le carote a pezzi grandi e il limone tagliato a metà. Va in forno già caldo a 180 gradi e cuoce un’ora, un’ora e mezza a seconda della grandezza del pollo.

 

*Leda Borghi vive nella campagna romana dove coltiva, cucina e riceve amici.
Insieme a piante, pomodorini e fiori ciò che coltiva è una grande passione per la cucina. Ex ristoratrice mai pentita, ha collaborato con le sue ricette con la rivista Il Salvagente e scrive on line su GiampaTv, portale dell’autore televisivo Giampaolo Trombetti, all’interno del quale cura la rubrica Leda in cucina. Nel 2016 è uscito il suo libro Ricette di una ragazza perbene, non un manuale di istruzioni per la cucina, ma un percorso della memoria. Che si tratti di un incontro occasionale, da cui nasce una reciproca conoscenza, o degli affetti familiari, Leda Borghi sintetizza tradizione e rivisitazioni culinarie strizzando l’occhio alla convivialità e all’incontro con l’altro.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI