Monti (FdI) “Una legge anti-violenza contro le degenerazioni dei black-bloc”

Riceviamo e pubblichiamo:

“Li chiamano black bloc ma in realtà il termine più adeguato sarebbe terroristi.
Non si possono definire altrimenti i delinquenti che ieri, alla manifestazione di Torino contro il corteo di Casa Pound, hanno dato vita a scontri violenti con le forze dell’ordine in tenuta antisommossa per circa un’ora.

Ad aggravare ulteriormente l’episodio di violenza, l’utilizzo di ‘bombe ripiene’ che contengono, al loro interno, bulloni e schegge di metallo e, al momento dell’esplosione, diventano veri e propri proiettili mortali.
Un poliziotto, colpito da uno di questi ordigni, è rimasto gravemente ferito ed ora è ricoverato in ospedale.
L’elemento di odio che traspare da queste degenerazioni è sintomatico della tolleranza zero che meritano coloro che si macchiano di simili reati.
Mi farò portavoce personalmente dell’esigenza di una legge ad hoc anti black bloc che preveda l’arresto in flagranza di reato ed il processo per direttissima nei confronti di chi venga identificato come autore di violenze e devastazioni.
E’ ora di dire basta alle manifestazioni che degenerano in scontri e, soprattutto è il momento di offrire maggiori tutele alle forze dell’ordine che, ogni giorno, lavorano per garantire la nostra sicurezza.”
E’ quanto dichiara Giampiero Monti, candidato alla Camera di Fratelli d’Italia.

Giampiero Monti candidato alla Camera
Fratelli d’Italia – Viterbo

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI