Mazzoli: “Oltre 18milioni per i beni artistici della Tuscia”

“Avevamo avuto modo di sottolinearlo già nei giorni scorsi, in occasione delle visita del ministro della Cultura, Dario Franceschini, nel Viterbese: questo è il Governo che è tornato a investire nella cultura. E adesso ne abbiamo l’ulteriore prova: ieri il Mibact ha approvato un nuovo finanziamento per il Viterbese. Si tratta di uno stanziamento totale di 600milioni di euro per interventi antisismici, di accessibilità e restauro dei beni culturali, di cui circa 18milioni e 400 mila euro in favore della nostra provincia.
A beneficiarne saranno alcuni dei gioielli che possiamo vantare sul nostro territorio e che lo rendono unico in Italia: la Chiesa di San Donato a Civita di Bagnoregio, Villa Giustiniani Odescalchi e l’oratorio della Santissima Trinità a Bassano Romano, Palazzo Farnese a Caprarola, Santa Maria in Falleri a Civita Castellana, la chiesa della Madonna del Borgale e la cattedrale di Santa Margherita a Montefiascone, Palazzo Altieri a Oriolo Romano, Palazzo Vipereschi a Tarquinia, la chiesa di San Pietro e la chiesa di Santa Maria Maggiore a Tuscania, il monastero di Santa Rosa, il santuario della Madonna della Quercia e Villa Lante a Viterbo.
Questo finanziamento dimostra, per l’ennesima volta, due aspetti: siamo passati dalla logica per cui “con la cultura non si mangia”, propria dei precedenti governi, alla consapevolezza che la cultura è una risorsa. Inoltre, queste risorse rimarcano come il Pd e il centrosinistra siano forze politiche che non fanno annunci campati in aria ma agiscono. Franceschini aveva informato di ulteriori stanziamenti in arrivo proprio mentre eravamo a Bassano Romano e, pochi giorni dopo, le risorse sono state approvate.
Questo è il governo del Pd. E questo continueremo a fare dopo il 4 marzo: non slogan, ma azioni concrete per il futuro dei territori e del Paese”.
Alessandro Mazzoli
Candidato del Partito democratico al Senato

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI