“Manchay Puytu” di Néstor Taboada Terán alla libreria Etruria

Sabato 16 giugno ore 18.30, presso la libreria Etruria di via Matteotti, a Viterbo, presentazione del libro “Manchay Puytu” di Néstor Taboada Terán “L’amore che volle occultare dio”, Voci fuori scena editore.
La presentazione è a cura del traduttore, professor Alessandro Finzi, già ordinario di materie tecnico-scientifiche, per tutta la vita si è occupato di letteratura spagnola e ispanoamericana. Attualmente è socio onorario a vita dell’Associazione degli ispanisti italiani. Con la questa traduzione celebra la sua lunga personale amicizia con Néstor Taboada Terán che lo ha prescelto come suo traduttore e suo rappresentante in Europa.
Potosí coloniale, viceregno del Perú, XVIII secolo. Ispirato a una leggenda popolare boliviana, Manchay puytu, “L’orcio del terrore”, è considerato uno dei «dieci maggiori romanzi boliviani del XX secolo». Fascia d’onore della Società argentina degli scrittori per il miglior romanzo pubblicato nel 1977, al suo uscire Manchay puytu è stato accolto con entusiasmo dalla critica e dal pubblico.
Néstor Taboada Terán (1929 – 2015) romanziere, storico, giornalista, è considerato uno dei maggiori scrittori boliviani del XX secolo. La sua opera trova alimento nella profonda conoscenza della cultura boliviana preispanica e dei conflitti sociali conseguenti alla Conquista, tema dell’ideale “trilogia” formata da Manchay puytu. El amor que quiso ocultar Dios (1977), Angelina Yupanki, marquesa de la Conquista (1992) e Ollantay. La guerra de los dioses (1994).

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI