L’Inferno di Dante raccontato da Franco Nembrini a Vasanello

Divina Commedia

Leggere la Divina Commedia per capire la vita. È questo il motto di Franco Nembrini, professore di italiano alle scuole superiori che gira l’Italia parlando della Divina Commedia come un itinerario reale del presente. Autore di diversi libri, è stato contattato un giorno da Roberto Benigni, affascinato dal suo modo di parlare agli italiani e di confrontarsi con l’opera del Sommo Poeta.

Per Nembrini Dante è il poeta con cui si parla della vita, dei problemi, del senso da dare alle cose, ai soldi, al lavoro, all’amicizia, all’amore. Alla vita insomma, in tutte le sue sfaccettature. La sua lettura di Dante assomiglia ad una chiacchierata con amici in cui racconta come lui dialoga con Dante, delle grandi domande che pone al poeta e di come lui risponde.

Nembrini porterà Dante nella Tuscia con quattro appuntamenti da gennaio ad aprile presso il Cinema Albertone di Vasanello. Il primo attesissimo incontro, dedicato alla lettura dell’Inferno, si terrà giovedì 15 gennaio alle 17.45 con la partecipazione del professore Antonio Scarelli.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI