Libreria Etruria: gli appuntamenti con gli autori tra romanzi e noir

Per gli incontri con gli Autori calendariati nel prossimo mese di giugno dalla libreria Etruria di via Matteotti a Viterbo ecco gli appuntamenti ad ingresso libero.

venerdì 8 giugno ore 18.00
Lucia Tiziani presenta il suo
PICCOLI PREOCCUPANTI PRESENTIMENTI DI FELICITA’
Italic edizioni
“Allora ho capito quando si capisce. Che non sei la donna dei sogni, e non sei la donna dei giorni. Sei onda, nel punto in cui si frange. Non sei mare e non sei cresta. Sei l’altezza, prima della caduta, che la sua sabbia prende, e porta via.”
Lucia Tiziani è nata nel 1973 in Svizzera. Vive da molti anni a Padova.

Sabato 9 giugno ore 18.00
Maria Grazia Mantovani scrittrice inedita presenta il suo primo noir
Sangue di Afrodite
(L’Erudita edizioni)

Venerdì 15 ore 18:00

Cinzia Tani presenta
Figli del segreto Mondadori editore
Nel nuovo straordinario romanzo di Cinzia Tani, il primo volume della trilogia che ci accompagnerà lungo cento anni di storia, le vicende degli orfani Acevedo si mescolano con le avvincenti evoluzioni di un secolo, il Cinquecento, che vedrà l’affermarsi della dinastia degli Asburgo.

Cinzia Tani, giornalista e scrittrice, è inoltre autrice e conduttrice di programmi radiotelevisivi, tra cui “Il caffè di Rai Uno”, “Visioni Private”, “FantasticaMente”, “Assassine” e “Italia mia benché”. Nel 2004 è stata nominata Cavaliere della Repubblica per meriti culturali. Ha pubblicato fra l’altro per Mondadori: Assassine (1998), Coppie assassine (1999), Nero di Londra (2001), Amori Crudeli (2003), L’insonne (2005), Sole e ombra (2007, Selezione Premio Campiello), Lo stupore del mondo (2009), Charleston (2010), Io sono un’assassina (2011), Il bacio della dionea (2012), Mia per sempre (2013), La storia di Tonia (2014), Il capolavoro (2017).

Sabato 16

Néstor Taboada Terán presenta:
L’AMORE CHE VOLLE OCCULTARE DIO
Voci fuori scena editore
Potosí coloniale, viceregno del Perú, XVIII secolo.
Ispirato a una leggenda popolare boliviana, Manchay puytu, “L’orcio del terrore”, è considerato uno dei «dieci maggiori romanzi boliviani del XX secolo».
Néstor Taboada Terán romanziere, storico, giornalista, è considerato uno dei maggiori scrittori boliviani del XX secolo. La sua opera trova alimento nella profonda conoscenza della cultura boliviana preispanica e dei conflitti sociali conseguenti alla Conquista, tema dell’ideale “trilogia” formata da Manchay puytu. El amor que quiso ocultar Dios (1977), Angelina Yupanki, marquesa de la Conquista (1992) e Ollantay. La guerra de los dioses (1994). Tra i suoi altri romanzi, El precio del estaño (1960) e Indios en rebelión (1968).

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI