Lettere d’amore: Pirandello e Verdi a Bolsena

lettere d'amore

Anche i più grandi poeti e compositori della storia, come tutti gli uomini di questa terra, hanno amato disperatamente, sofferto e gioito. Gli Epistolari d’Amore dei grandi personaggi del passato dimostrano che, durante la composizione di grandi poemi o romanzi, è possibile che fossero innamorati perdutamente di una donna che, lontana nel tempo e nello spazio, attendeva trepidante di ricevere la lettera del suo amato.

Lettere d’amore” è il titolo dell’incontro dedicato alla poesia che si terrà sabato 31 gennaio alle 17.30 presso il Piccolo Teatro Cavour di Bolsena. Con la voce di Fabio D’Amanzio e la musica di Giuseppe Nucci si ripercorreranno le storie d’amore dei grandi personaggi del passato.

Proprio come accadde a Pirandello e Marta Abba. Sono ben 560 le lettere che Luigi Pirandello scrisse a Marta Abba, a testimonianza di un rapporto che andava al di là della semplice collaborazione artistica. Oppure le lettere d’amore più belle di Giuseppe Verdi a Emilia Morosini, nobildonna di origini elvetiche, e alla figlia Giuseppina. Uno scambio di oltre duecento lettere dove emerge la vita privata dei corrispondenti.

Sabato 31 gennaio alle 17.30 presso il Piccolo Teatro Cavour di Bolsena

LA LOCANDINA

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI