L’atleta paralimpico Andrea Devicenzi in cammino sulla via Francigena, in arrivo a Viterbo

L’associazione Via Francigena in Tuscia Viterbo ha organizzato l’accoglienza dell’atleta paralimpico Andrea Devicenzi che sta percorrendo la Via Francigena (1000 chilometri da Aosta a Roma).

L’atleta entrerà nella provincia di Viterbo il 7 novembre con la tappa Radicofani – Acquapendente e giungerà a Roma Vaticano il primo dicembre.

La Via Francigena, mia seconda esperienza in cammino, è un proseguo del mio percorso interiore di crescita personale che vede in questi 1.000 chilometri un aspetto “nuovo”, portare la mia esperienza ultra ventennale nell’utilizzo di questo ausilio, al servizio di tutti. Il superamento di moltissime barriere e l’aver accettato e raggiunto sfide all’apparenza impossibili, mi ha portato a capire i punti deboli di ciò che c’è oggi sul mercato e dunque lavorare e testare cosa fare per ovviare a questi limiti. E’ una sfida nella sfida, affrontata con passione, costanza e divertimento” spiega l’atleta.

L’associazione Via Francigena in Tuscia Viterbo, che presiedo, organizzerà su mandato dell’atleta, le varie tappe e le manifestazioni che si svolgeranno a margine dichiara la professoressa Alessandra Croci
Presidente Ass Via Francigena in Tuscia Viterbo.

“Abbiamo già l’ adesione di Avis, Rotary, Protezione civile (Csli Roma) , istituti e scuole della provincia e comuni. Il 10 novembre si terrà un convegno Sport e disabilità organizzato da Carlo Gigli all’Ssd “Il Signorino centro didattico e di formazione dello sport” dove Andrea Devicenzi sarà intervistato”.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI