La Viterbese non regge il confronto con la capolista Alessandria

Alessandria (4-4-2): Vannucchi, Cazzola (dal78° Mezavilla), Iocolano, Fischnaller (dal 63° Nicco), Piccolo, Gonzalez, Sosa, Barlocco, Gozzi, Branca, Bocalon (dal 79° Marconi). In panchina: La Gorga, Celjak, Manfrin, Mezavilla, Cottarelli, Nicco, Marconi, Fissore, Aramini. Allenatore: Piero Braglia.
Viterbese (4-3-3): Iannarilli, Mallus, Pacciardi, Dierna, Cuffa, Diop, Cenciarelli, Neglia (dal 79° Belcastro), Cardore (dal 53° Varutti), Marano (dal 60° Invernizzi), Celiento. In panchina: Micheli, Mununga, Invernizzi, Belcastro, Ansini, Corinti, Varutti, Mazzoli, Pini. Allenatore: Giovanni Cornacchini.
Arbitro: Simone Sozza di Seregno.
Reti: 39° Bocalon (AL), 71° Cazzola (AL), 75° Bocalon (AL), 87° Nicco (AL).

Tutto secondo pronostico nella sedicesima giornata di Lega Pro (girone A), con la Viterbese uscita sconfitta dallo stadio Moccagatta di Alessandria, dove l’imbattibile capolista si è imposta con un netto 4 a 0.
La partita inizia e i padroni di casa prendono subito l’iniziativa, mettendo in difficoltà la difesa gialloblù con le incursioni di Bocalon e Gonzalez. Al 6° minuto Iocolano scatta sulla fascia sinistra e crossa in area per Fishnaller, che però manda fuori. Al 15° minuto Bocalon fa filtrare davanti a Iannarilli una palla eccezionale per Fishnaller, ma il giocatore è scoordinato e manda alto sopra la traversa. Al 21° minuto sono ancora i piemontesi a impostare l’attacco dalla fascia destra, con un traversone per Iocolano, che controlla bene ma spedisce la palla d’un soffio all’estreno del palo. La Viterbese si limita a contenere gli affondi avversari, ma il pressing dell’Alessandria è asfissiante e al 39° minuto un fulmineo contropiede innesca la fuga di Gonzalez, che scocca un preciso assist per Bocalon, il quale solo davanti alla porta infila la palla in rete, firmando l’1 a 0. Al 45° minuto, ancora brividi per Iannarilli: Iocolano batte una punizione pericolosissima dai 20 metri e sbaglia di poco. Il primo tempo si chiude con l’Alessandria meritatamente in vantaggio, vista la caparbietà con cui ha cercato il gol per tutti e 45 minuti, contrariamente alla Viterbese che si è limitata a chiudersi a riccio senza azzardare in attacco.
Alla ripresa gli ospiti provano a cambiare marcia, sfruttando l’ingresso in campo di Varutti e Invernizzi, rispettivamente al posto di Cardore e Marano. Al 58° minuto Diop prova a sorprendere Vannucchi con un tiro dal limite dell’area, ma la palla si spegne sul fondo. Al 71° Barlocco si libera bene in area e da buona posizione calcia, ma trova la deviazione in corner. Dal calcio d’angolo, Iocolano pesca Cazzola, che di testa realizza il 2 a 0. Al 73° i gialloblù provano a reagire con un bel passaggio di Pacciardi per Celiento, che però non centra lo specchio della porta. Al 75° si rifa sotto l’Alessandria con un cross diretto verso l’area difesa da Iannarilli, due giocatori provano a superare il portiere, che per due volte para miracolosamente, ma al terzo tentativo Bocalon segna il 3 a 0. All’82° minuto i padroni di casa mancano una buona occasione con Marconi, che si ritrova solo davanti al portiere ma la sua conclusione viene bloccata da Iannarilli. All’87° minuto i piemontesi calano il poker, grazie a un altro controipiede micidiale di Bocalon, che imbecca Nicco e quest’ultimo di testa trova la rete del 4 a 0. Verdetto implacabile per il team allenato da mister Cornacchini, a cui si prospetta un’ultima tranche di calendario per il girone di andata davvero complicata. A cominciare dallo scontro con il Siena, programmato per giovedì prossimo allo stadio Rocchi.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI