La Sagra del Baccalà a Tuscania sino a Ferragosto

Gli organizzatori reagiscono con forza e coraggio alla situazione devastante che si era creata a seguito della bomba d’acqua dei giorni scorsi,accompagnata da raffiche di vento violentissime e grandine che ha colpito Tuscania l’ 8 agosto facendo danni a molte aziende, strappando in molti punti l’ asfalto delle principali strade e creando danni all’agricoltura locale.
Tra le vittime di questa calamità gli stand della Sagra del Baccalà che, dopo anni di assenza, i gestori del noto ristorante “ KYATHOS “, hanno voluto riproporre.
I tendoni della sagra del baccalà, che era stata inaugurata il giorno prima dell’ evento calamitoso, sono stati sbalzati via dal forte vento e la pioggia aveva allagato la cucina con oltre 60 cm acqua.
Senza perdersi d’animo i titolari della sagra hanno reagito subito rimboccandosi le maniche: hanno fatto controllare e ripristinare gli impianti elettrici, gli impianti del gas e dell’acqua. Hanno chiamato immediatamente i tecnici per riparare e controllare le attrezzature della cucina che era stata sommersa da oltre 50 cm di acqua.
Con grande coraggio e con un notevole investimento , pur di non rinunciare a questa manifestazione con la quale hanno voluto ringraziare Tuscania per l’accoglienza ricevuta, sono riusciti a rimettere in piedi una situazione che a molti era sembrata irrecuperabile e per poter coprire le ingenti spese impreviste per i danni subiti hanno chiesto alle autorità, ed ottenuto, di protrarre fino a ferragosto compreso questa sagra che negli anni passati ha attratto migliaia di turisti incrementando notevolmente l’economia della cittadina.
Decine sono gli studenti e le signore che lavorano per la realizzazione della manifestazione e che grazie a questa iniziativa possono intascare compensi preziosi per l’economia familiare. Naturalmente sotto la direzione attenta ed intransigente dello chef Marco e del direttore di sala Abner.
Il Comune di Tuscania, la Pro Loco, l’Associazione Culturale ACTAS e i responsabili della sagra vi aspettano nel meraviglioso scenario del Viale Volontari del Sangue dove all’ombra di maestosi e profumati tigli si svolge la manifestazione. Un viale centrale molto affascinante dove , dopo aver apprezzato gli ottimi piatti di baccalà preparati dallo chef Marco e dalla sua brigata, potrete trascorrere una serata indimenticabile gustando dolci, gelati artigianali, caffè e liquori nei numerosi locali che circondano il viale e se volete potrete anche ballare con musica dal vivo. Anche per tutti coloro che non amano il baccalà sarà possibile trascorrere una romantica serata nella nota cittadina etrusca gustando i piatti dei numerosi ristoranti di qualità che popolano il centro cittadino e la periferia fino a ferragosto compreso.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI