La Fortitudo Pomezia sbanca il Palacus. Active superata 6-4

di Valentino Cesarini

Alla vigilia ci si aspettava una gara al cardiopalma e cosi è stato. La Fortitudo Pomezia, squadra che ha speso in estate molti soldi per tentare la scalata nel massimo campionato di futsal, sbanca il Palacus di Viterbo per 6 a 4. Active Network che può recriminare per diverse occasioni gettate al vento e che potevano cambiare il match, ma sia chiaro che gli ospiti di mister Stefano Esposito non hanno rubato nulla e che hanno preso i tre punti con merito.

E pensare che il match per i viterbesi, allenati da David Ceppi, era partito nel migliore dei modi. Dopo appena 28’’ secondi Leo Senna, imbeccato da Fabricio trova il goal del vantaggio. Ma come scritto sopra, i pometini, che hanno una rosa di spessore, sono stati perfetti e hanno capovolto la situazione con i goal di Mentasti e Fornari. L’Active ha reagito, ha trovato il goal del 2 a 2 con Lamedica, ma il Pomezia dopo un legno colpito da Fornari, ha trovato il 3 a 2 con Follador a pochi minuti dal suono della sirena.

Nella ripresa gli ospiti partono fortissimi e dopo tre minuti Tiago Lemos fa 4-2 sugli sviluppi di un calcio di punizione. L’Active non demorde, Ceppi in panchina incita i suoi ragazzi, che avrebbero la palla per riaprire il match, ma Giuseppe Curri si fa respingere un calcio di rigore da Cerulli. Come recita un proverbio “chi sbaglia, paga”, il Pomezia ringrazia e fa il 5 a 2 con Papu. Nonostante i cinque falli fatti dagli ospiti, l’Active non ne approfitta, ma riapre il match (Active con il portiere di movimento) con i goal Fabricio e con il tiro libero di Davì. Il tabellone dice 4-5 con poco più di quattro minuti da giocare. Nel finale la gara è spettacolare, con azioni da una parte e dall’altra, ma Fred chiude la pratica insaccando il goal del 6 a 4.

Un KO che però non cambia i piani dei viterbesi, anche se la prossima gara di campionato sul campo dell’Italpool (venerdì sera) sarà importante per il morale e per guadagnare qualche posizione in classifica.

A fine gara, Leo Senna, giocatore dell’Active Network ha commentato così il match. “E’ stata una partita durissima decisa dagli episodi e da chi ha commesso meno errori. Il campionato è ancora lungo, e la strada che stiamo seguendo è quella giusta. Bisogna seguire il mister e già venerdì è in programma un’altra battaglia contro l’Italpool”.

 

 

 

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI