Il sorriso di Giulia 2.0, l’ultimo libro del vignanellese Ardelio Loppi

È lì, incastonata nell’edicola del portico trecentesco della chiesa della Madonna delle Grazie,
a Vasanello, la Madonna con Bambino Benedicente della fine del XV Secolo che ha
ispirato questo saggio. Testa leggermente reclinata di lato, profondi occhi neri espressione
rilassata vagamente sorridente. Niente di più diverso dall’iconografia mariana tipica della
pittura di fine Quattrocento, senza dubbio un ritratto, quindi: ma di chi? E chi realizzò
questo affresco di squisita fattura?
Le schede catalogative della Soprintendenza non si esprimono sul primo dilemma,
evidentemente non colto, e ne individuano erroneamente l’artefice in Antonio del Massaro
detto Pastura.
Per Il sorriso di Giulia 2.0 (edito da Gruppo Albatros Il Filo) la certosina indagine di Ardelio Loppi è durata vent’anni, straordinarie le implicazioni: forse a realizzare l’affresco addirittura Raffaello Sanzio non ancora magister in quanto dodicenne, che diede alla Vergine le sembianze ancora oggi sconosciute di Giulia Famese.
Complicata la questione attributiva – comunque non peregrina alla luce degli incastri storici
che potrebbero aver portato nell‘allora Bassanello il giovanissimo urbinate -, supportata da
indizi talmente comprovanti da non poter essere liquidata a cuor leggero la seconda ipotesi.
Emblematico quanto scrive nella prefazione lo storico farnesiano Bonaventura Caprio: “Le
argomentazioni avanzate dal Loppi sembrano corrispondere a verità, quantomeno non ci
sono prove evidenti o fatti storici che al momento le possano smentire”.

VINCITORE PREMIO FARNIA D’ORO 2021 – Sezione saggistica
Motivazione della Giuria:
Eccellente lavoro: avvincente, appassionante, convincente. Il lettore, anche se non se ne accorge, rimane coinvolto nella ricerca del volto di Giulia Farnese e, insieme all’autore, percorre piacevolmente l’itinerario da lui disegnato partendo… Da un sorriso.

Ardello Loppi nasce a Vignanello il 25 marzo 1964.
Reporter, fotografo e documentarista, dal 2001 collabora ed è consulente culturale del Corriere di Viterbo. I suoi approfondimenti di carattere storico-artistico, reportage e racconti sono pubblicati dai quotidiani nazionali cartacei e digitali del Gruppo Editoriale Corriere. Dal 2010 al 2012 ha diretto la rivista culturale Cronos. È l’ideatore e organizzatore del Premio Amerino di letteratura.
Sue pubblicazioni sono: Il Sorriso di Giulia, saggio storico artistico (Setta Città, 2005).
Il Pozzo delle anime, romanzo fantarcheologico (Gruppo Albatros-ll Filo, 2010); Segreto, romanzo storico (Gruppo Albatros Il Filo, 2019).

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI