Il pilota vetrallese Francesco Puocci in Toscana per le due prove di Motorally

Francesco Puocci torna alla carica e non è mai stato così motivato.
Lo racconta mentre prepara la trasferta in Toscana: domani e dopodomani, 5 e 6
settembre, si correranno a Massa Marittima la terza e quarta prova di Campionato
Italiano Motorally e per Francesco si tratterà della seconda esperienza in questa
specialità dopo il debutto a Bella, in Basilicata.
Denominata 2° Motorally dell’Abbondanza, la gara prevede un percorso di complessivi
350 chilometri – in due giorni – con 4 prove speciali: il tracciato è stato disegnato a
forma di otto e di conseguenza per l’assistenza a metà gara i piloti rientreranno
direttamente al paddock, limitando al massimo gli spostamenti per i meccanici visto che
le competizioni sportive continuano giustamente a svolgersi attenendosi alle linee guida
anti Covid.
Sabato la gara si snoderà su un percorso di 186 chilometri totali con due settori selettivi:
il primo anello, di 83 chilometri avrà al suo interno 23 km cronometrati, mentre il
secondo anello, dopo l’assistenza, ne misurerà 103 con una speciale di 27.
Il giorno dopo, domenica 6 settembre, il percorso prevede 170 chilometri complessivi
con un primo anello di 94 chilometri con, all’interno, una speciale in linea da 26
chilometri e un secondo anello da 76 km con un’altra speciale, in linea, lunga sempre 26
chilometri. Lunghissimi trasferimenti dunque – 102 km di speciali su un totale di 350 km
– resi purtroppo inevitabili da alcune ordinanze – che hanno portato alla chiusura dei
tratti di strada, sottoposti a lavori di ripristino – proprio in questi giorni: il
provvedimento obbligherà i piloti a percorrere un lungo tratto di asfalto per aggirare le
chiusure e raggiungere i tratti cronometrati.
“Sono carico e non vedo l’ora di partire – dichiara Francesco Puocci, di Vetralla, mentrE
affronta le operazioni preliminari, oggi, a Massa Marittima. – Ho letto che qui in
Toscana, dove hanno già corso lo scorso anno, troveremo una gara tecnica ma non ho
voluto saperne troppo sennò poi, mi conosco, renderei di meno. Mi sento benissimo e in
piena forma e questo è quello che conta. Non sono per carattere una persona che sente
la pressione, che si preoccupa: sono tranquillo fino a un secondo prima della partenza e
sinceramente preferisco non ricordarmi nulla”. Puocci però, affronta altri problemi
meccanici e tecnici: “Sono un po’ preoccupato per il tanto asfalto che dovremo
affrontare e spero che questo non deteriori le gomme. La mia moto – Ktm 790 – è stata
completamente stravolta dopo l’ultima gara, al Trofeo Ktm. Abbiamo cambiato
l’avantreno, tolto l’impianto elettrico e anche l’impostazione è stata completamente
rivista: manubrio, forcelle, anche se non so bene ancora quali userò. La prima parte
della prova di sabato mi servirà per prendere confidenza con la moto e quindi non andrò
forte: faremo l’assetto durante la gara in base alle mie indicazioni”. Di nuovo a ospitare
il pilota viterbese sotto il suo gazebo sarà il team Africa Dream Racing con il quale poi
Puocci condividerà anche la sua avventura in Africa, a gennaio 2021.

COMMENTA SU FACEBOOK

CONDIVIDI